Incendi Piemonte: fronte di fuoco per “decine e decine di chilometri, migliaia di ettari di bosco bruciati”

MeteoWeb

Il fronte complessivo di fuoco è di decine e decine di chilometri, e migliaia di ettari di bosco bruciato, concentrati fra Valle Stura, Val Varaita, Pinerolese, Val di Susa e Locana“: lo ha dichiarato il presidente del Piemonte, Sergio Chiamparino. “Le forze di intervento operano con il criterio di isolare l’incendio, che non è solo nel torinese ma anche nel cuneese“. “Le priorità di intervento riguardano l’incolumità delle persone, delle case, delle infrastrutture, degli animali e infine del bosco: da questo punto di vista, è chiaro che l’operatività dei mezzi è decisa dalla centrale operativa sulla base di criteri tecnici e di contesto, in ottica di gestione delle priorità dell’evento, non in base a richieste politiche o amministrative“.

Per quanto riguarda la qualità dell’aria, Chiamparino ha precisato che “è evidente che, bruciando boschi su aree così vaste, gli effetti sull’aria si sentono e provocano sensazioni sgradevoli e comprensibili preoccupazioni nella popolazione. Ma l’Arpa sta monitorando la situazione, e dal momento che brucia materiale vegetale non c’è propagazione di sostanze tossiche. Non sottovalutiamo gli effetti, ma il monitoraggio è attivo e costante“.