Nobel Medicina 2017, biologo: una scoperta “importantissima, ricca di importanti effetti per la vita umana”

MeteoWeb

E’ il biologico che diventa sociale. Se ‘sballi’ i ritmi circadiani, magari perché lavori di notte, o perché vai a letto alle cinque dopo ore di bagordi, sballi la fisiologia delle cellule e rischi una serie di malattie“: lo ha dichiarato all’Adnkronos Salute il biologo Carlo Alberto Redi dell’Università di Pavia in riferimento all’assegnazione del premio Nobel per la Medicina alle ricerche di Jeffrey C. Hall, Michael Rosbash e Michael W. Young per la scoperta del meccanismo molecolare che controlla l’orologio biologico. “Una scoperta di attualità che, al di là del dato scientifico, ha anche delle ricadute per chi deve promuovere politiche sociali“. “Penso al rumore nelle città, a tutte le ore del giorno e della notte. Al jet lag, ma anche allo stile dei vita di molti giovanissimi. Speriamo che i decisori politici ne tengano conto“. I ritmi circadiani “hanno importanti ricadute anche in medicina, penso all’orario di assunzione di alcuni farmaci o agli effetti per alcuni parametri biologici dell’alterazione del ritmo sonno-veglia. Insomma, si tratta di una scoperta importantissima e, al di là della bellezza sul piano della biologia, ricca di importanti effetti per la vita umana. Dovremmo imparare a tenerne conto nella programmazione dei turni di lavoro, nei viaggi, ma anche per quanto riguarda lo stile di vita dei giovanissimi“.