Nubi rosa e ghiaccio blu: ecco la Penisola Antartica e la piattaforma Larsen viste dallo spazio [FOTO]

MeteoWeb

Il satellite Sentinel-3A del programma europeo Copernicus ci porta sopra la Penisola Antartica e l’adiacente piattaforma di ghiaccio Larsen, dalla quale lo scorso luglio si è staccato un gigantesco iceberg.

L’immagine è stata modificata, per cui le nuvole appaiono di colore rosa, mentre neve e ghiaccio sono blu, permettendoci così di differenziarli. L’unico pezzo di terra chiaramente visibile è sulla punta della penisola, nella parte in alto a sinistra, mentre ghiaccio marino ricopre il Mare di Weddell, sulla destra.

Acquisita lo scorso 25 settembre, l’immagine mostra l’iceberg nella parte vicino al centro. L’iceberg A68 è stato spinto avanti e indietro contro la piattaforma di ghiaccio, ma immagini satellitari più recenti hanno rivelato che la fenditura tra l’iceberg e la piattaforma si sta ampliando – eventualmente andando alla deriva verso il mare.

L’evoluzione di un iceberg è difficile da prevedere. Potrebbe rimanere in zona per decenni, ma se si rompe, alcune sue parti potrebbero essere trascinate verso nord, in acque più calde. Dal momento che la piattaforma di ghiaccio sta già galleggiando, questo enorme iceberg non influenza il livello del mare.

A68 è circa il doppio del Lussemburgo ed il suo distacco ha cambiato per sempre il profilo della Penisola Antartica – circa il 10% dell’area della piattaforma di ghiaccio Larsen C è stato rimosso.

La perdita di una parte così grande è rilevante in quanto le piattaforme di ghiaccio lungo la penisola ricoprono un ruolo importante nel “sostenere” i ghiacciai che alimentano ghiaccio verso il mare, riducendo effettivamente il loro flusso.

Eventi precedenti più a nord sulle piattaforme Larsen A e Larsen B, osservati dai satelliti ERS ed Envisat dell’ESA, indicano che il flusso dei ghiacciai retrostanti può accelerare quando una grande porzione della piattaforma di ghiaccio viene perduta, contribuendo così all’innalzamento del livello del mare.

Questa immagine fa parte della serie Earth from Space Video Programme.