Previsioni Meteo, il bollettino dell’Aeronautica Militare: ancora stabilità, nubi basse e nebbia

MeteoWeb

Le previsioni meteo per la giornata di oggi e domani fornite dal Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare. Situazione: sull’Italia insiste un campo di alta pressione che garantisce generali condizioni di stabilita’ atmosferica e favorisce il ristagno di umidita’ negli strati inferiori dell’atmosfera. Tempo previsto fino alle 24 di oggiNord: banchi di nubi basse su Liguria, Pianura Padana e aree a ridosso dell’alto Adriatico con la presenza di foschie anche dense e qualche banco di nebbia, specie fra Venezia Giulia, Veneto e Romagna; nel corso della mattinata parziale sollevamento delle nebbie e diradamento della nuvolosita’ anche se nubi e foschie si intensificheranno di nuovo dopo il tramonto; sulle restanti aree prevalenza di cielo sereno o poco nuvoloso per deboli velature in transito; in serata aumento delle nubi sul nord-ovest con la possibilita’ di qualche debole pioggia su Alpi occidentali e Valle d’Aosta. Centro e Sardegna: condizioni di tempo stabile con nubi basse su Sardegna meridionale, Umbria e lungo i litorali tirrenici e presenza di foschie e locali banchi di nebbia in diradamento nel corso della mattinata; prevalenza di cielo sereno o al piu’ velato sulle restanti regioni con foschie anche dense lungo le coste in rapido diradamento; dopo il tramonto nuova intensificazione delle foschie e formazione di nebbia in banchi nei litorali e vallate interne. Sud e Sicilia: nubi basse e presenza di foschie o locali banchi di nebbia nelle aree interne della campania settentrionale, lungo i litorali, Sicilia centro-occidentale e pianure della Puglia in diradamento nel corso della mattinata quando si avranno ampie schiarite su tutto il meridione a parte velature in transito su settori adriatici e ionici. Temperature: massime stazionarie sulle regioni adriatiche centro-meridionali, Basilicata, settori ionici di Calabria e Sicilia; in generale calo sul resto della penisola. Venti: in prevalenza deboli, settentrionali sul Salento, orientali sulle restanti regioni adriatiche, meridionali su Sardegna, Liguria e regioni tirreniche peninsulari, variabili sul resto della penisola. Mari: da poco mossi a localmente mossi Stretto di Sicilia, mare e canale di Sardegna; poco mossi gli altri mari.

Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domaniNord: nubi sparse in genere poco consistenti su Valle d’Aosta, Piemonte e Liguria. Localmente la nuvolosita’ potra’ risultare un po’ piu’ compatta sui rilievi alpini ma senza fenomeni di particolare rilievo associati. Ampi spazi di cielo sereno altrove ma con foschie dense o banchi di nebbia al primo mattino e dopo il tramonto sulla Pianura Padana specie centro-orientale. Centro e Sardegna: condizioni di tempo stabile salvo formazione di nubi basse su Sardegna meridionale, Umbria, coste ed immediato entroterra di Toscana e Lazio con formazioni di banchi di nebbia che si diraderanno nel corso della mattinata per poi ripresentarsi verso sera. Seguiranno parziali velature sulle regioni peninsulari ed un moderato aumento della nuvolosita’ sulla Sardegna con locali piogge o rovesci sul settore orientale e meridionale dell’isola. Sud e Sicilia: tempo ancora stabile ed in prevalenza soleggiato a parte un po’ di nubi basse al mattino su Puglia salentina ed aree tirreniche di Campania, Basilicata e Calabria con locali riduzioni della visibilita’. Sempre in mattinata tendenza ad aumento della nuvolosita’, per lo piu’ medio alta stratiforme, sulla Sicilia in successiva estensione alle regioni peninsulari ma senza precipitazioni di particolare rilievo associate. In serata formazione di nebbie su gran parte delle zone pianeggianti e costiere della Puglia e nelle zone interne della Basilicata. Temperature: minime in lieve aumento sulle regioni nord-occidentali, Emilia Romagna e Sardegna meridionale; stazionarie o al piu’ in lieve calo altrove. Massime in tenue diminuzione su Emilia Romagna, Marche, Abruzzo, Basilicata ed aree interne di Puglia, Sardegna e Sicilia; senza variazioni di rilievo altrove. Venti: deboli variabili al nord con tendenza a disporsi da est in Valpadana e da nord-est sulla Liguria; in prevalenza deboli meridionali sul resto della penisola tendenti a divenire moderati sulla Sardegna. Mari: mossi mare e canale di Sardegna, Ligure, Tirreno occidentale e Stretto di Sicilia; poco mossi gli altri mari con moto ondoso in aumento sul restante Tirreno.