Previsioni Meteo, il bollettino dell’Aeronautica Militare: stabilità e temperature in aumento

MeteoWeb

Le previsioni meteo per la giornata di oggi e domani fornite dal Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare. Situazione: le zone tirreniche centro-meridionali del nostro Paese sono interessate da correnti umide occidentali, mentre nel medio-alto versante adriatico sta transitando marginalmente un sistema nuvoloso dall’Europa centrale. Tempo previsto fino alle 24 di oggiNord: molto nuvoloso sulle zone centro-orientali con possibilita’ di qualche residua debole pioggia sul Friuli Venezia Giulia in spostamento durante la mattinata alle aree costiere di Veneto e Romagna e ai rilievi appenninici; miglioramento dal pomeriggio; cielo sereno o con alte velature sulle rimanenti zone. Attesa qualche foschia densa al primo mattino e dopo il tramonto sulla Pianura Padana centro-orientale. Centro e Sardegna: generalmente sereno o poco nuvoloso con scorrimento di alte velature dalla mattinata in Toscana e Umbria; tendenza a nuvolosita’ irregolare sui settori costieri tirrenici e adriatici e localmente nelle zone interne con possibilita’ di deboli piogge piu’ probabili nelle Marche e nel Lazio. Generale miglioramento dalla serata. Locali foschie avranno luogo lungo i litorali delle marche al primo mattino e dopo il tramonto. Sud e Sicilia: cielo parzialmente nuvoloso con addensamenti piu’ consistenti e locali deboli precipitazioni sulle zone tirreniche della Calabria; tendenza durante la mattinata ad incremento della nuvolosita’ in tutte le aree tirreniche e nella Puglia centro meridionale con deboli piogge e qualche locale rovescio, piu’ probabile nella Calabria settentrionale e nel Salento. Schiarite pomeridiane sulla Sicilia centro meridionale e a seguire sulla Campania; dalla serata attenuazione dei fenomeni nelle zone tirreniche ad eccezione della Calabria settentrionale e miglioramento nelle zone adriatiche di Molise e Puglia tranne nel Salento. Temperature: minime in leggera diminuzione in Sardegna; in aumento sul restante centro-sud piu’ marcato in Puglia; senza variazioni significative nel settentrione. Massime stazionarie a nord e in Sardegna; in leggero aumento a centro-sud tranne Marche e Puglia meridionale dove saranno in leggera diminuzione. Venti:  moderati occidentali sulle due isole maggiori; da deboi a moderati meridionali sulle zone ioniche e del basso Adriatico tendente in serata a divenire da est in quest’ultima area. Deboli di direzione variabile sul resto della penisola. Mari: da mossi a molto mossi Mare e Canale di Sardegna, Tirreno meridionale e Stretto di Sicilia con moto ondoso in attenuazione in serata; da poco mossi a localmente mossi il Tirreno centrale e il Mar Adriatico meridionale; poco mossi gli altri mari con moto ondoso in aumento in serata nello Jonio.

Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domaniNord: nubi basse sparse sulle aree prealpine e Liguria, al primo mattino e dopo il tramonto foschie dense e locali banchi di nebbia sulla pianura, specie sul settore orientale. Prevalenza di schiarite sul resto del settentrione. Centro e Sardegna: scarsa nuvolosita’ e ampi spazi di sereno. A fine giornata qualche nube piu’ consistente su alta Toscana. Sud e Sicilia: poche nubi e ampie zone di sereno eccezion fatta per Sicilia, Calabria e Puglia meridionale dove annuvolamenti ancora compatti nel corso della prima parte della giornata daranno luogo a residui piovaschi in assorbimento entro il pomeriggio in attesa di un generale miglioramento. Temperature: minime in lieve calo su Friuli Venezia Giulia, Veneto e regioni centrali; in lieve aumento su Campania, Molise, Puglia, Basilicata e Calabria settentrionale; senza variazioni di rilievo altrove; massime in lieve aumento su Valle d’Aosta, Lazio e Campania; stazionarie sul resto della penisola. Venti:  deboli di direzione variabile sulle regioni centrali; deboli settentrionali sul resto della penisola con rinforzi su Sardegna meridionale, Sicilia, Calabria e Puglia. Mari: generalmente poco mossi, localmente mossi stretto di Sicilia e ionio meridionale.