Veneto, Arpa: rilevate piccole concentrazioni di radioattività nell’aria

MeteoWeb

Le stazioni di controllo della radioattività in aria delle sedi di Verona, Vicenza e Belluno di Arpav hanno registrato nella loro attività di campionamento del particolato atmosferico, lo scorso fine settimana e tra il 2 e 3 ottobre, tracce del radionuclide Ru-2016. Si tratta di una presenza evidenziata anche da altri laboratori del nord Italia e di alcuni Paesi europei quali Austria e Svizzera.
I livelli documentati sono estremamente bassi e non destano alcuna preoccupazione sotto il profilo sanitario e ambientale. ARPAV continua la sua attività di monitoraggio.
L’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) e gli omologhi referenti europei stanno cercando di identificare l’origine del fenomeno.