Alzheimer: le regole d’oro per prevenirne l’insorgenza

MeteoWeb

L’Alzheimer è la forma più comune di demenza; un termine generale riferito alla perdita di memoria e di altre abilità intellettuali, talmente grave da interferire fortemente con la vita quotidiana. Nonostante sia attualmente incurabile, gli esperti, nel corso di numerosi studi, hanno stilato una serie di regole d’oro per prevenirne l’insorgenza. Un ruolo importante è giocato dall’alimentazione, per cui è doveroso ridurre i grassi saturi e i grassi trans-insaturi, quelli che sull’etichetta sono indicati come “olii parzialmente idrogenati”. Da limitare al massimo il consumo di carne rossa, olio di cocco e di palma, snack e merendine, consumando, piuttosto, alimenti di origine vegetale. Si a ortaggi, legumi (ceci, fagioli, penticchie, piselli), frutta, cereali integrali, alimenti ricchi di vitamina E (noci, mandorle, nocciole, verdure a foglia verde), così come pesce azzurro ( alici, sardine, sgombri), carne bianca (di pollo o tacchino), ma anche agrumi, in particolar modo le arance, thè verde e olio extravergine d’oliva.

Non utilizzate integratori vitaminici a base di ferro o rame, limitate il consumo di farmaci antiacido, l’impiego di pentole d’alluminio, i lieviti in polvere. Attenzione alla sedentarietà, causa di numerose malattie anche gravi. Camminate a passo svelto per almeno 30 minuti per tre volta a settimana; dormite almeno 7 ore a notte, mantenete la mente attiva, dedicando 30/40 minuti del vostro tempo ad attività come cruciverba o imparate, ad esempio, una nuova lingua. Controllate frequentemente pressione arteriosa e insorgenza del diabete di tipo 2, non fumate, in quanto il fumo riduce la quantità di sangue che raggiunge il cervello, aumentando sensibilmente il rischio di sviluppare l’Alzheimer e tenete il peso sotto controllo.