Una bambina trova un chiodo nel pane durante la mensa scolastica

MeteoWeb

Nella scuola primaria Daneo di Genova si è assistito ad un caso molto grave dove una bambina delle elementari si è ritrovata in  bocca, durante la mensa scolastica, un chiodo. Illesa per fortuna, ma un caso scottante che ha portato i genitori a chiedere immediatamente l’intervento dei Carabinieri, che hanno prelevato il pezzetto di pane, con all’interno il chiodo, e lo hanno consegnato ai Nas per gli ulteriori accertamenti.
I controlli dei genitori volontari commissari mensa sono molto frequenti, assistono ogni giorno al pasto dei bambini per controllare grammatura, qualità del cibo, temperatura e servizio.
Durante il solito pasto, però, la bambina ha sentito qualcosa di strano sotto i denti e dalla bocca ha estratto un pezzetto di pane masticato da cui fuoriusciva un chiodo. Fortunatamente non ha riportato alcun danno, grazie al suo istinto di  controllare il boccone prima di masticarlo o ancora, peggio, mandarlo giù. E’ una bambina dell’ultimo anno, di quinta elementare, già grande dunque, dice uno dei membri della commissione mensa dei genitori.  A lei le è andata bene, fosse capitato probabilmente ad un bambino più piccolo ci sarebbero state conseguenze peggiori, magari anche mortali. L’ importanza di un attento controllo dei cibi, in fase di preparazione, da parte degli operatori del settore alimentare è di estrema importanza per ridurre l’insorgere di questi pericoli. Si tratta di una contaminazione fisica degli alimenti che può avere origine dall’ambiente di lavoro dovuto a scarsa manutenzione degli impianti, ma anche dal mancato rispetto delle norme di igiene e comportamento del personale. L’azienda di ristorazione che serve la Daneo, in centro storico, é la Cir.

Adesso le indagini dovranno chiarire come un chiodo possa essere arrivato dentro il pane, sulla tavola di una mensa scolastica comunale.