Oceani: i fondali dell’Atlantico svelano segreti del clima in Europa

MeteoWeb

L’Oceano Atlantico ed i suoi fondali raccontano la storia del clima in Europa negli ultimi 3.000 anni: uno studio, condotto dal gruppo dell’Università di Cardiff coordinato da Paola Moffa-Sanchez, basato sulle analisi dei resti fossili di minuscoli organismi acquatici, animali e vegetali, pubblicati sulla rivista Nature Communications, ha mostrato che, ad esempio, all’epoca degli antichi Romani il clima era più mite al punto che Inghilterra e Galles erano ricchi di vigneti. Il Medioevo fu invece caratterizzato da un clima rigido, che generò carestie nel Vecchio Continente e favorì la diffusione di epidemie. La ricerca si è basata sugli organismi che compongono il plancton, alla base della catena alimentare marina: dopo la loro morte, i gusci mineralizzati si depositano sui fondali, accumulandosi nel corso dei secoli ed “immagazzinando” informazioni sulla storia climatica.

Analizzando gli organismi si è potuto comprendere com’è cambiato il clima in Europa negli ultimi 3 millenni: si è scoperto ad esempio che “la circolazione delle acque nel Nord Atlantico ha avuto un profondo impatto sul clima dell’intero Continente“, ha spiegato Paola Moffa-Sanchez.