Coca Cola: ecco i suoi innumerevoli utilizzi alternativi

MeteoWeb

La Coca Cola è la bevanda zuccherata gassata più celebre al mondo, tra le più amate ed imitate. Assodato che non è per niente salutare, possiamo sfruttarla in diversi modi dato che, proprio per la sua grande popolarità, è stata oggetto di svariati esperimenti, alcuni perfettamente riusciti. Se avete in casa una bottiglia già aperta, potrete usarla per rimuovere dai capi d’abbligliamento le macchie di sangue, o le macchie di grasso dai vestiti, versandone un po’ in lavatrice prima di procedere col normale lavaggio, o come additivo per il bucato, eliminando i cattivi odori. La Coca Cola serve a pulire il WC (è sufficiente versarne una tazza nel water e attendere qualche minuto prima di risciacquare), per eliminare il calcare su sanitari e rubinetteria del bagno,, per rimuovere il calcare nel bollitore o nella moka, facendola agire per qualche ora nell’oggetto da pulire.

Essa, inoltre, rimuovere le incrostazioni dai piatti, dalle pentole e dagli oggetti in rame, specie se il fondo dl pentolame bruciato o fortemente incrostato; fa risplendere l’argenteria, elimina le tracce di olio sul paraurti cromato dell’auto, utilizzando, in questo caso, un foglio d’alluminio intinto nella bevanda. La Coca Cola allenta un bullone arruginito, rimuovere  la chewin-gum rimasta attaccata sui capelli; dà nuova vita alle azalee in giardino e allontana vespe e zanzare. Provare per credere!