Freddo e neve, l’inverno è arrivato in anticipo: cinque consigli utili per difendere il nostro corpo dal clima rigido

MeteoWeb

La stagione fredda è davvero arrivata. Oltre a difendersi dal gelo coprendosi bene, è giusto pensare a cosa mangiare quando fa freddo. Non tutti gli accorgimenti dell’alimentazione invernale sono infatti scontati, dare utili consigli per difendersi dal clima rigido anche a tavola, suggerendo gli alimenti migliori per una dieta anti-freddo, potrebbe essere d’aiuto per inserirli nella lista degli alleati contro il gelo. Una corretta alimentazione invernale può giocare un ruolo fondamentale, oltre a nutrirsi correttamente, dovrebbe sostenere la produzione di calore corporeo attraverso il metabolismo, senza accumulare troppi grassi, tossine e colesterolo.

Ecco cinque consigli utili che sarebbe bene seguire.

  1. Come prima regola i piatti caldi non dovrebbero mai mancare. Via libera, quindi, alle zuppe, ai minestroni e alle tisane;
  2. In inverno il fabbisogno calorico aumenta, specialmente per chi si trova a passare più tempo all’aperto. Per questo i pasti possono essere più ricchi di nutrienti. E’ consigliabile però non incrementare troppo i lipidi, specialmente quelli di origine animale. Da preferire sono invece gli alimenti proteici, da preferire quelli di origine vegetale. Via libera, quindi, ai legumi e alla frutta secca, alle carni bianche, alle uova e ai formaggi meno ricchi di grassi. Anche la carne rosse può essere consumata in quantità leggermente superiore rispetto alla stagione calda, magari andrebbe consumata associato quando si svolge un’attività fisica più intensa.
  3. In inverno si tende ad aumentare il consumo di alcolici e superalcolici, in relazione al potere calorifico di queste bevande. La sensazione di calore trasmessa dagli alcolici è comunque momentanea, conseguente all’azione vasodilatatrice dell’alcol, che però ben presto svanisce e  favorisce il raffreddamento del corpo. Anche in inverno, pertanto, è meglio moderare il più possibile il consumo di queste bevande.
  4. Chi è intenzionato a seguire una dieta rigida dal punto di vista calorico, dovrebbe preferire la stagione primaverile o estiva. In inverno le diete alimentari troppo rigide e povere di calorie e grassi possono favorire il raffreddamento corporeo e l’indebolimento delle difese immunitarie dell’organismo.
  5. Il freddo aumenta la voglia di stare in casa, limitando molto l’attività fisica. Tuttavia, lo sport praticato in inverno può essere utile anche per tenere attivo il metabolismo e migliorare la circolazione, aspetti importanti per mantenere una corretta termoregolazione e accusare di meno il freddo.