Patate: meglio con la buccia o senza? Ecco il parere degli esperti

MeteoWeb

Al forno, fritte, lesse, bollite, in purè..le patate sono una golosità a cui quasi nessuno rinuncia e la versatilità in cucina è il loro elemento caratterizzante. L’uso di cuocerle con la loro stessa buccia, come si usava fare ai tempi dei nostri nonni in cui il cibo in tavola scarseggiava,  è tornato nuovamente “di moda” e ormai anche i ristornati più prestigiosi hanno abbracciato la nuova tendenza.

Persino gli esperti si sono pronunciati sul nuovo modus che sta ultimamente spopolando in cucina e i pareri riscontrati sono più che favorevoli.

La buccia di patata contiene infatti potassio (una patata di grosse dimensioni apporta circa 1600 milligrammi di potassio, quantità che rasenta la metà della dose giornaliera consigliata dagli esperti) utile per regolarizzare la pressione.

La buccia contiene inoltre fibre, particolarmente importanti per il corretto funzionamento dell’intestino, vitamina C, una manna per la difese immunitarie, manganese, un  un oligominerale che svolge numerose funzioni cataboliche importante per  l’elaborazione di proteine e carboidrati, e vitamina B6, che ha una funzione fondamentale per la salute dei sistemi cardiovascolare, digestivo, immunitario, muscolare e nervoso.