Previsioni Meteo, il bollettino dell’Aeronautica Militare per oggi e domani: temporali “intensi” e neve

MeteoWeb

Le previsioni meteo per la giornata di oggi e domani fornite dal Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare. Situazione: il Paese e’ interessato da una perturbazione che dalle regioni di nord-est si estende alla Sicilia ed e’ particolarmente attiva su Friuli, Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia centro-orientale mentre si muove verso est/sud-est. Tempo previsto fino alle 24 di oggiNord: molto nuvoloso su tutte le regioni con rovesci e temporali anche intensi che al primo mattino interesseranno ancora le regioni di nord-est mentre piogge sparse localmente intense interesseranno le altre regioni. I fenomeni risulteranno nevosi a quote mediamente superiori ai 1000 metri. Dalla tarda mattinata nuovi rovesci interesseranno Piemonte, Liguria, Emilia-Romagna e Lombardia mentre i fenomeni si attenueranno sulle regioni di nord-est. Dalla serata attenuazione delle piogge sulla Lombardia. Centro e Sardegna: prima parte della giornata all’insegna della variabilita’ con residue precipitazioni sul basso Lazio e zone appenniniche. Mattinata con nubi compatte sulle aree appenniniche e bassa sardegna con isolati rovesci. Dal pomeriggio nuovo peggioramento dapprima sulla Sardegna occidentale in estensione alle regioni peninsulari dove i fenomeni saranno intensi in serata specie sulle aree appenniniche dove assumeranno carattere di rovescio o temporale. Sud e Sicilia: marcato maltempo al primo mattino sulla Campania meridionale, Basilicata e sulla Sicilia orientale con piogge e temporali intensi in temporaneo miglioramento con spostamento dei fenomeni alle altre regioni in tarda mattinata con particolare riferimento alla Puglia centro-meridionale ed alla Calabria. Dal pomeriggio nuovo peggioramento ad iniziare dalla Campania e Sicilia occidentale in estensione a Calabria tirrenica, Basilicata, Molise e Puglia settentrionale. Temperature: minime in decisa diminuzione al nord e sulla Sardegna, in diminuzione piu’ attenuata sulle regioni centrali peninsulari; in marcato aumento al sud; massime in generale diminuzione, piu’ marcato al centro ed al nord. Venti: moderati settentrionali al nord con decisi rinforzi su Liguria, coste venete e Romagna; molto forti di maestrale sulla Sardegna con rinforzi di burrasca; moderati o localmente forti occidentali sulla Sicilia; moderati meridionali sul resto del territorio con rinforzi sulle regioni ioniche. Mari: da molto agitato a localmente grosso il mar di Sardegna; da agitato a molto agitato il canale di Sardegna; in genere molto mossi gli altri mari, localmente agitati Adriatico centro meridionale, Ionio a largo, mar Ligure e Tirreno centro settentrionale.

Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domaniNord: persistono condizioni di maltempo su gran parte delle regioni con precipitazioni che risulteranno piu’ intense al mattino su Emilia Romagna e nevose a quote mediamente superiori ai 1000 metri sull’arco alpino. Temporaneo miglioramento su Piemonte e Lombardia seguito in tarda mattinata da un nuovo aumento della copertura nuvolosa con rovesci sparsi. Nel corso della serata deciso miglioramento a partire dal triveneto. Centro e Sardegna: estesa variabilita’ con addensamenti nuvolosi ancora intensi al primo mattino su Marche, Umbria e Toscana e localmente su Sardegna e settore tirrenico laziale con associati rovesci e temporali. Piu’ asciutto con parziali schiarite su Abruzzo e dal pomeriggio anche sulle altre regioni salvo il settore settentrionale delle marche che risentira’ di un nuovo impulso instabile. Sud e Sicilia: maltempo con rovesci e temporali sparsi sul settore tirrenico ed occasionalmente ma in attenuazione su Molise e Puglia settentrionale e Basilicata ed a seguire settori ionici di Calabria e Sicilia. Temperature: minime in lieve aumento sull’arco alpino; in lieve calo su Valpadana ed in marcata diminuzione sul resto della penisola. Massime in diminuzione su Lombardia meridionale, Emilia Romagna, Veneto, Marche, Abruzzo, Lazio ed al sud; stazionarie su Toscana ed Umbria; in aumento sul resto della penisola. Venti: da molto forti a burrasca dai quadranti occidentali sulla Sardegna; da moderati a localmente forti: occidentali sulla Sicilia ed orientali su Veneto e romagna; moderati meridionali sul resto del territorio con rinforzi su Sicilia e regioni tirreniche peninsulari. Mari: da molto agitati a grossi mar e canale di Sardegna con moto ondoso in attenuazione; in genere molto mossi gli altri mari, localmente agitati Tirreno meridionale, Adriatico settentrionale e stretto di Sicilia con moto ondoso in aumento su quest’ultimo.