Terremoto magnitudo 5.2: esercitazione “senza preavviso” della Protezione civile del Friuli Venezia Giulia

MeteoWeb

Con l’invio della notifica di evento sismico forte (5.2 della scala Richter con epicentro in regione), ha avuto inizio, alle 8.30 di oggi 3/11/2017, l’esercitazione “senza preavviso” Villa Test – Real Time avente ad oggetto la pronta partenza della colonna mobile regionale della Protezione civile del Friuli Venezia Giulia.

A un anno dal terremoto del Centro Italia che ha visto tutto il sistema integrato di protezione civile regionale impegnati ad Amatrice, Cessapalombo, Sarnano e in molti altri Comuni colpiti dal sisma, questa attività vuole essere una nuova occasione di addestramento per il Sistema regionalefinalizzata a migliorare i tempi di predisposizione, carico e partenza dei materiali necessari alla realizzazione di una tendopoli del tutto autosufficiente, capace di ospitare fino 300 persone, tra sfollati e soccorritori.

Il test darà modo tecnici della PCR e ai volontari dei GC di protezione civile di utilizzare parte dei nuovi materiali acquisiti a reintegro di quelli impiegati in emergenza nel Lazio e nelle Marche, predisposti in pronta partenza presso il nostro centro operativo di Palmanova, immagazzinati in container da 10 e 20 piedi, comprensivi di nuovi moduli bagni, moduli docce, moduli ufficio, tende ed effetti letterecci, cucine, celle frigo, relativi impianti elettrici e gruppi elettrogeni, e tutte le attrezzature necessarie per la messa in esercizio del campo di accoglienza nel minor tempo possibile.
La complessa attività addestrativa viene svolta sotto il coordinamento della Sala operativa regionale che attiverà i volontari all’immediata partenza, il numero necessario di unità di personale formato per l’allestimento di un campo di accoglienza.

Tutti i partecipanti sono organizzati in squadre di volontari formati e dotati dei dispositivi di protezione individuale per le attività logistiche. Tra questi i volontari delle Associazioni di volontariato di protezione civile (ARI, ANC, AIPI, CRI) e gli Alpini delle sezioni ANA – protezione civile – del Friuli Venezia Giulia, cui è affidata la funzione del vettovagliamento e dell’acquisizione delle scorte alimentari per 72 ore di autonomia del campo.

Le squadre dei comuni più vicine all’area colpita dal sisma simulato saranno indirizzate direttamente sul luogo, le altre si uniranno alla colonna con partenza da Palmanova.

Successive colonne di volontari raggiungeranno il luogo dell’esercitazione con i mezzi a loro dotazione nelle prossime giornate di sabato 4 e domenica 5 e lunedì 6 novembre, per completare l’allestimento ed iniziare la fase di smantellamento e rientro di tutti i mezzi e attrezzature tra domenica e lunedì. Verrà in tal modo estesa ad un maggior numero di volontari la possibilità di partecipazione all’iniziativa.

Per stabilire la destinazione della colonna sono state prese in considerazione le attività previste nel fitto programma di esercitazioni finanziate con il Piano tecnico del 2017, organizzate in questo periodo dai Gruppi comunali di protezione civile; la scelta è caduta sull’esercitazione “Villa Test” in programma oggi a Villa Santina ove si prevede di testare le aree di emergenza previste dal Piano comunale di pc e in particolare l’area per tendopoli presso l’ex stazione ferroviaria ove giungeranno i soccorsi da Palmanova per allestite il campo di accoglienza.

Le attività logistiche previste per Villa Test – Real Time per il soccorso alla popolazione a seguito di una forte scossa di terremoto, sono complementari a quelle tecniche di rilievo del danno e di soccorso tecnico urgente messe a punto nella recente esercitazione SERMex17 (Venzone, 11-15 settembre) http://bit.ly/2gwq44n che hanno visto all’opera numerose squadre specialistiche del Corpo nazionale dei Vigili del fuoco.