Tisana al rosmarino: le sue proprietà e la ricetta per prepararla in casa

MeteoWeb

L’inverno è sinonimo di freddo, camino acceso, plaid sulle gambe e… tisane da sorseggiare in pieno relax. Per concedersi un momento piacevole, si può, ad esempio, farsi coccolare da una tisana al rosmarino dato che esso è uno degli aromi maggiormente usati in cucina per cui sarà facile reperirlo in dispensa. Tante sono le virtù benefiche di quest’antichissimo rimedio naturale. Tonico, stimolante e fortificante, il rosmarino, difatti, è in grado di contrastare astenia, stati di affaticamento psicofisico, è un antinfiammatorio, antisettico, antidolorifico, antispasmodico e antibatterico, funge da ottimo antiossidante, contrastando, grazie ai flavonoidi di cui è ricchio, gli effetti nocivi dei radicali liberi. Digestivo, aromatico e carminativo, consigliato contro flatulenza, reflusso gastroesofageo, gas intestinali, è ricostituente, stimola l’appetito, la peristalsi, attenua gli spasmi della muscolatura liscia, ha azione vermifuga, per cui è consigliato contro gli ascaridi, un tipo di parassiti intestinali.

Per preparare una tisana di rosmarino in casa occorre semplicemente mettere un rametto di rosmarino in acqua bollente, lasciando sobbolire per 10 minuti, prima di toglierlo, filtrando l’infuso e versandolo in una tazza. Per depurarsi dagli eccessi alimentari del periodo festivo, invece, portate ad ebollizione dell’acqua in un pentolino. Lavate 2 rametti di rosmarino, mondate un pezzettino di zenzero e aggiungete all’acqua che bolle. Filtrate il tutto, versate in tazza e dolcificate con un cucchiaino di miele se lo gradite.