Torino: oggi Piero Angela a GiovedìScienza, riceverà la cittadinanza onoraria

MeteoWeb

Piero Angela inaugura oggi 12 novembre la 32ª edizione di GiovedìScienza con l’iniziativa Un giovedì Scienza che inizia di domenica.
Il celebre divulgatore scientifico sarà ospite di un GiovedìScienza molto “speciale”, il primo dei tredici appuntamenti che fino a marzo accendono i riflettori sulla scienza: genoma, globalizzazione e biodiversità, racconti cosmici sull’evoluzione dell’universo ma anche epigenetica e adroterapia, cioè la rivoluzione biomedica e le nuove frontiere nella cura del cancro, sono solo alcuni dei temi che si alterneranno sul palco con scienziati di fama nazionale e internazionale.

Piero Angela, in RAI dagli anni ’50, ripercorre con il pubblico migliaia di ore di televisione – Quark e SuperQuark sono i marchi del suo successo – e decine di libri: un instancabile lavoro che, visto nel suo insieme, è qualcosa di più del racconto delle conquiste scientifiche di mezzo secolo, dallo sbarco sulla Luna alla scoperta delle onde gravitazionali.

Sarà durante questa occasione che Piero Angela riceverà la cittadinanza onoraria dalla Città di Torino: con la mozione approvata dal Consiglio Comunale all’unanimità (30 voti favorevoli su 30 consiglieri presenti), il giornalista, scrittore e conduttore televisivo Piero Angela è diventato cittadino torinese onorario.

Primo firmatario della mozione è il consigliere Massimo Giovara (M5S).

Per la lunga e autorevole carriera professionale trascorsa a incrementare la cultura e la conoscenza degli italiani, anche attraverso il mezzo televisivo, Piero Angela – spiega il documento – è la conferma vivente della tradizione scientifica della città di Torino.

Riconosciuto come il più rilevante e prestigioso divulgatore scientifico della storia della radio e della televisione nazionale, dal 1968 Piero Angela si occupa di realizzare trasmissioni televisive, sotto forma di documentario, volte all’informazione di carattere scientifico. Nel 1981 ha ideato – e da allora conduce “Quark”, la prima trasmissione originale di divulgazione scientifica rivolta a un pubblico generalista, che – in modo efficace e immediato – riesce a spiegare agli spettatori concetti complessi, senza banalizzarli. Sin dalla metà degli anni 80 del secolo scorso è tra i primi a porre l’accento sui problemi legati al clima, all’atmosfera e agli oceani, con una diretta televisiva dal palazzetto dello sport di Torino.

Infine, per l’impegno profuso in tutti questi anni nello svolgere una funzione pubblica di straordinario valore culturale ed educativo nel campo della scienza, la mozione esprime a Piero Angela la gratitudine della Città di Torino. Città dove ha iniziato la carriera di giornalista, prima in radio e poi in televisione, dove hanno preso avvio le prime sperimentazioni delle trasmissioni televisive e dove – negli studi Rai – vengono realizzati programmi quali Superquark e Ulisse, entrambe ideati da Piero Angela.