Cibo e alimentazione: ecco come l’Europa dovrà cambiare la dieta per affrontare i cambiamenti climatici

MeteoWeb

Gli scienziati delle accademie nazionali di tutta Europa stanno chiedendo un’azione urgente sul cibo e sulla nutrizione in un report rigoroso e indipendente pubblicato oggi, 4 dicembre 2017, dall’European Academies’ Science Advisory Council (EASAC). Questa profonda analisi ha implicazioni per politiche sul cibo, sulla nutrizione, sulla salute, sull’ambiente, sul cambiamento climatico e sull’agricoltura.

Combattere la malnutrizione in tutte le sue forme – problemi di denutrizione e carenze di micronutrienti, sovrappeso e obesità – è un problema che tutti i paesi devono affrontare. La ricerca e l’innovazione saranno centrali per cercare soluzioni a queste sfide locali-globali, multidisciplinari e interconnesse. Il report raccomanda di essere più ambiziosi nell’identificare e usare le opportunità scientifiche: capire le sfide sia dal lato della domanda che da quello dell’offerta e capire come definire l’agenda della ricerca, inclusa la ricerca di base, per colmare le lacune di conoscenza.

cibo e cambiamento climaticoIl cambiamento climatico avrà impatti negativi sui sistemi alimentari, con la necessità di introdurre un’agricoltura intelligente dal punto di vista climatico, come l’adozione di innovazioni per la coltura delle piante per far fronte alla siccità. L’agricoltura e le diete attuali contribuiscono in modo sostanziale al cambiamento climatico. La mitigazione di questo contributo dipende da sistemi alimentari intelligenti per il clima, come le pratiche di gestione territoriale e agronomica, insieme agli sforzi per influenzare il comportamento dei consumatori associato alle eccessive emissioni di gas serra agricoli, incluso il consumo eccessivo di calorie e carne. Cambiare il consumo alimentare potrebbe portare benefici alla salute e al cambiamento climatico.

Il consumo alimentare avrà bisogno di un cambiamento per migliorare la salute dei consumatori:

  • Sia per la salute umana che per l’ambiente, i modelli di consumo alimentare avranno bisogno di cambiamenti. È importante esplorare la reattività individuale alla nutrizione e i collegamenti con la salute e considerare le necessità particolari dei gruppi vulnerabili.
  • Diminuire il consumo di proteine animali sarebbe importante sia per la salute che per l’ambiente.
  • Gli autori chiedono politiche per affrontare gli incentivi perversi sui prezzi per consumare diete ipercaloriche e introdurre nuovi incentivi per un’alimentazione sostenibile.
  • Maggiore chiarezza per misurare la sostenibilità legata al consumo di diete salutari.
  • I paesi europei devono impegnarsi per raccogliere dati sull’entità dei rifiuti nei sistemi alimentari e sull’efficacia degli interventi per ridurre i rifiuti a livello regionale e locale.

La coltivazione e l’agricoltura hanno impatti significativi sulla salute umana e sull’ambiente:

  • È necessario concentrarsi sul finanziamento dell’innovazione piuttosto che sui soli sussidi agli agricoltori. L’Europa deve trovare modi innovativi per supportare l’agricoltura e far fronte alle sue responsabilità internazionali.
  • L’Europa è dipendente dalle importazioni di cibo e mangimi per soddisfare le sue necessità. Questa dipendenza la rende vulnerabile sulle questioni commerciali e sulle fluttuazioni del mercato.
  • Il ruolo del settore zootecnico nella mitigazione dei gas serra è una questione molto importante. Cambiamenti nelle pratiche di gestione del bestiame potrebbero contribuire in maniera decisiva in questo.
  • La ricerca deve concentrarsi su some aumentare l’accettazione da parte dei consumatori di diete e alimenti innovativi: cibo dagli oceani, carne da laboratorio e insetti.
  • La carne coltivata in vitro potrebbe avere un impatto ambientale minore rispetto al bestiame.

L’Europa non dovrebbe ostacolare le opportunità offerte dall’editing del genoma, dall’agricoltura di precisione e dall’uso di grandi insiemi di dati:

  • Innovazioni nell’editing del genoma e altre ricerche genetiche saranno cruciali per il futuro dell’alimentazione e dell’agricoltura in Europa.
  • Proteggere e caratterizzare i gruppi genetici selvaggi e continuare a investire nel potenziale delle risorse genetiche, per le piante come per gli animali
  • L’agricoltura di precisione offre molte opportunità per migliorare la produttività con un ridotto impatto ambientale. I grandi insiemi di dati sono essenziali per supportare l’innovazione nel sistema alimentare e prepararsi a rischi e incertezze.

alimentazioneIl senso di questo report è chiaro: integrare ricerca e innovazione in tutti gli aspetti citati, per comprendere meglio il nesso cibo-acqua-altri ecosistemi e migliorare il coordinamento degli strumenti politici pertinenti. Gli sforzi per migliorare l’efficienza dei sistemi alimentari non dovrebbero solo concentrarsi sull’accrescere la produttività agricola ignorando i costi ambientali.