L’antico grano khorasan KAMUT è una fonte eccellente di sostanze nutritive utili al nostro organismo

MeteoWeb

Le numerose specie e varietà del genere Triticum, sono state classificate e suddivise in tre gruppi principali, a seconda del numero di cromosomi. Il grano diploide con 14 cromosomi (il farro monococco selvatico) rappresenta il gruppo più antico. Il grano tetraploide (28 cromosomi) è più comune e include alcune antiche varietà come il Triticum turgidum ssp. turanicum (commercializzato come grano khorasan KAMUT®), originato, come il grano duro, dal medesimo grano antico: il farro selvatico. Il grano comune (tenero, o da pane) e la spelta, entrambi esaploidi (42 cromosomi), derivano da uno scambio di polline tra il farro e un grano selvatico.

Si pensava che il grano tetraploide selvatico si trovasse dappertutto nel Vicino Oriente dove era originariamente raccolto dall’uomo. Le prime varietà non erano linee pure, ma consistevano in una miscela di linee di grano strettamente imparentate, chiamate razze di terra”. Questo è in contrasto con le varietà di linee singole che si trovano oggi nell’agricoltura moderna. La diversità di queste razze di terra ha determinato una maggior protezione da malattie o parassiti: se un ceppo era suscettibile ad un attacco, altri ceppi potevano risultare resistenti e così non tutto il raccolto andava perduto. Il grano khorasan, che si coltiva oggi ed è venduto con il marchio KAMUT®, ha ereditato un po’ della varietà e dei vantaggi di queste antiche razze di terra.

grano khorasan kamut L’antico grano khorasan KAMUT® è una fonte eccellente di proteine, fibre, zinco, fosforo, magnesio, vitamina B1 (tiamina) e vitamina PP (niacina). possiede un alto contenuto di minerali quali selenio, rame, manganese e molibdeno. Tali sostanze hanno molte proprietà benefiche: contribuiscono al mantenimento delle normali funzioni cognitive e metaboliche e di una normale pressione sanguigna, e proteggono dallo stress ossidativo. Inoltre, il grano khorasan KAMUT® ha un elevato contenuto di carotenoidi, anch’essi una famiglia di potenti antiossidanti, probabilmente responsabili dell’intenso colore dorato del grano e della farina. Per le sue qualità nutrizionali e la sua migliore digeribilità, il grano khorasan KAMUT® è particolarmente indicato per gli atleti, per chi conduce una vita molto intensa e in generale per chi vuole seguire uno stile nutrizionale di elevata qualità. Poiché contiene glutine, il grano khorasan KAMUT® non è adatto a chi soffre di celiachia.

Specifiche della materia prima

Prodotto:                              grano khorasan KAMUT®

Origine:                                Montana (USA) e Canada

Raccolto anno:                   2010

Certificazione biologica:   in accordo con il Regolamento del Consiglio Europeo n° 834/2007 e 889/2008

FISICO-CHIMICHE
SPECIFICHE TargetMin.Max.Commento
Residui di pesticidiassenti10 ppb
Umidità%15,00
Peso elettroliticoKg/Hl74,0072,00Valori EU
Test di peso[lb/bu][57.50][55.90]Valori US
Proteine % (nx5.7/dm)12,515,5Valori EU
Proteine % (nx5.7/12% umidità)[11.0][13.6]Valori US
Proteine % (nx5.7/13% umidità)[10.9][13.5]Valori Canadesi
 
Grano duro%0,001,00 
Orzo%0,000,25 
Impurità totali%0,000,10 
Grano non vitreo%0,007,50 
Segale cornuta%0,000,02 
Chicchi danneggiati e spezzati%0,007,00 
Grani scoloriti%0,0010,00 
Impurità relative ai chicchi%0,005,00 
Chicchi germinati%0,002,00 
Presenza di larve%0,000,05 
Sintomi da black tip%0,002,50 
Contaminato da black tip%0,000,50 
Somma di sintomi e contaminazione da black tip%0,002,50 
MICROBIOLOGICHE
Conta batterica totaleper gram1,00E+031,00E+06
Lieviti e muffeper gram1,00E+021,00E+04
ORGANOLETTICHE
Coloregiallo tipico senza pigmentazioni
Odoretipico senza additivi
Aroma tipico senza sostanze estranee
ALLERGENI
  ComponentiAssenzaTracce*Presenza potenziale**
   (sì/no)(sì/no)(sì/no)
Glutine (da grano, segale, orzo, specie di triticum) Grano khorasan

KAMUT®

No
Proteine del latte 
Proteine dell’uovo 
Arachidi 
Frutta secca (noci, nocciole, etc.) 

 

* presenza di allergeni usati come ingrediente

**ingredienti allergenici nel prodotto finito, dopo la pulizia della linea di produzione, derivanti da ingredienti usati per altre produzioni