Medicina: un antidepressivo potrebbe fermare la sclerosi multipla

MeteoWeb

L’antidepressivo clomipramina potrebbe essere in grado di contrastare la sclerosi multipla, la sua forma meno curabile, quella progressiva:  la scoperta, illustrata su Nature Communications, si deve a Voon Wee Yong della University of Calgary che ha studiato 1040 farmaci generici soffermandosi su 249 che si prendono per bocca e possono superare la barriera ’emato-encefalica’, il confine tra sangue e cervello.

Yong ha osservato che l’antidepressivo clomipramina può contrastare il danno neurologico a più livelli: può prevenire la neurotossicità, avere proprietà antiossidanti e agire contro la proliferazione di cellule immunitarie. Secondo Yong l’antidepressivo clomipramina è un promettente candidato da testare su pazienti con la grave forma di sclerosi multipla.