Birmania, Unicef: i bimbi rifugiati rohingya soffrono di malnutrizione e anemia

MeteoWeb

Unicef lancia l’allarme per i bambini rohingya fuggiti dalla Birmania a Cox’s Bazar in Bangladesh che soffrono di malnutrizione acuta, anemia e altre malattie. Secondo tre indagini sulla salute e lo stato nutrizionale condotte dall’associazione, tra il 22 ottobre e il 27 novembre nei campi profughi e negli insediamenti di fortuna, fino al 25% dei bambini sotto i cinque anni soffre di malnutrizione acuta, ben oltre la soglia di emergenza dell’Oms del 15%. Quasi la metà dei bambini intervistati è affetta da anemia, fino al 40% da diarrea e fino al 60% da infezioni respiratorie acute.

Le indagini hanno riguardato i campi profughi di Kutupalong e Nayapara e gli insediamenti informali a Ukhia e Teknaf, con campione di oltre 1.700 bambini rifugiati appena arrivati e bambini rifugiati già registrati.