Caccia, AIDAA: in 3 mesi 22 morti e 41 feriti

MeteoWeb

In tre mesi, vale a dire dall’inizio della stagione venatoria alla fine del mese di novembre, sono 63 le persone impallinate dai cacciatori, di questi 22 sono morti (di cui 7 non cacciatori) e 41 le persone ferite (delle quali 8 tra cui un bambino non sono cacciatori)“: lo spiega l’associazione animalista AIDAA in una nota. “Basterebbero questi dati per sospendere immediatamente la pratica venatoria in attesa di una sua totale abolizione – dice Lorenzo Croce presidente di AIDAA – ma da noi si ostinano a chiamare questo massacro indistinto di uomini e animali con il nome di sport fino a quando dovremo sopportare?”