Maltempo, blackout: 23.000 i clienti disalimentati in Emilia-Romagna

MeteoWeb

Prosegue il lavoro di 500 lavoratori di E-Distribuzione (societa’ del Gruppo Enel che gestisce la rete elettrica di media e bassa tensione) per il ripristino del servizio elettrico in alcuni comuni delle province di Parma, Piacenza, Reggio Emilia e, da ieri sera, anche della provincia di Bologna, colpite dalle forti raffiche di vento e dalla neve ghiacciata che hanno provocato la caduta sulle linee elettriche di alberi ad alto fusto situati fuori dalla fascia di rispetto, causando disservizi elettrici e grandi difficolta’ nella viabilita’.

Per le Province di Parma e Piacenza persistono forti criticita’ legate alla viabilita’ che condizionano i tempi di ripristino delle utenze. Nel Parmense le difficolta’ maggiori si registrano nei comuni di Solignano, Terenzo, Berceto, Bardi, Tizzano Val Parma, Neviano degli Arduini, Valmozzola, Compiano mentre nel piacentino nei comuni di Ferriere, Farini, Bettola, Vernasca, Lugagnano Val d’Arda, Bobbio, Gropparello, Coli, Travo. Sono circa 23.000 i clienti disalimentati in Emilia-Romagna, di cui 12.000 in Provincia di Piacenza, 2.000 in Provincia di Reggio Emilia, 8.000 in Provincia di Parma e 1.000 in Provincia di Bologna.