Medicina, tubercolosi: sviluppati nuovi test non invasivi che velocizzano i tempi della diagnosi

MeteoWeb

I ricercatori della George Mason University hanno sviluppato un test delle urine per identificare i casi di tubercolosi. Il metodo, che ha funzionato con successo su 48 persone affette, fornisce una diagnosi entro appena 12 ore, rispetto ai giorni richiesti dagli attuali test sulla coltura della pelle e dell’espettorato.

Il test può individuare uno zucchero sulla superficie dei batteri della tubercolosi che è presente in basse concentrazioni nell’urina delle persone infettate. Lo sviluppo di questi nuovi test è molto importante dal momento in cui la tubercolosi ha ucciso circa 1.7 milioni di persone durante lo scorso anno.

In circa il 40% dei casi, l’infezione non è identificata finché i sintomi non diventano evidenti. Il test delle urine, che i ricercatori sperano di avere a disposizione pubblicamente entro tre anni, potrebbe permettere la rapida identificazione della malattia.