Nyaope, la droga sintetica più pericolosa al mondo

Si chiama nyaope la nuova devastante droga sintetica contenente veleno per topi che sta circolando in Sudafrica. Parliamo di un mix di eroina, metanfetamine, cannabis, farmaci anti-retrovirali, vernici e, appunto, veleno per topi. Come dimostrato dal servizio de “Le Iene”, si tratta di una droga killer. Le telecamere della nota trasmissione si sono spinte sino a Johannesburg per raccontare quanto la nyaope sia diffusa, specie tra i giovani, che possono acquistarne una dose a pochi euro. Una piaga che si somma a quella dell’Hiv, con circa 5 milioni di sieropositivi solo nella città, capoluogo della provincia di Gauteng. La droga in questione dà una dipendenza immediata. Basta, infatti, una sola dose per essrne dipendenti e non fumarla significa andare incontro a lancinanti dolori allo stomavo, insonnia, irrequietezza. Le vite dei giovani ruotano attorno al trovare i soldi per procurarsi la dose successiva che, per una ventina di minuti, li rende totalmente incapaci di connettere mentre il loro corpo si avvelena sempre più.

Le cose peggiorano al calar della notte quando, nei sobborghi cittadini, furti, rapine e stupri si susseguono, notte dopo notte, con la polizia costretta a fare irruzione nelle baracche in cui si radunano gruppi di giovani a fumare nyaope insieme. La droga può essere assunta anche per vena, bucandosi nei punti più impensabili del corpo, al collo, nei polpacci e nelle caviglie, nella spasmodica ricerca di una “vena buona” in cui iniettarla.

Questa droga di strada, chiamata, a seconda delle zone in cui viene venduta, Sugars, Ungah, Pinch, è economica e talmente coinvolgente da dare un basso tasso di recupero di chi ne fa uso, in genere condannato a morire in 2 anni dalla prima assuzione. Tra i sintomi: brividi, ansia, insonnia, occhi vitrei e gialli, vampate di calore e di freddo, sino ad allucinazioni, paranoie, flashback, perdita di peso e irrequietezza. Al momento la nyaope è definita la droga più pericolosa al mondo.