Astronomia: quanto pesano le stelle? Sviluppata una “bilancia” satellitare

MeteoWeb

Quanto pesano le stelle? Questa domanda – che in realtà non riguarda il peso ma la massa dei corpi celesti che illuminano il cielo – è fondamentale per determinare anche la natura di migliaia di esopianeti ancora sconosciuti, in orbita attorno al loro astro. Ora – spiega Global Science – un gruppo di astronomi ha messo a punto un nuovo metodo per misurare la massa di milioni di stelle solitarie, in particolare quelle appartenenti a sistemi planetari. Questa tecnica è ispirata a due grandi progetti di mappatura del cosmo: la missione Gaia dell’Esa, che sta costruendo una ‘cartina geografica’ 3D della Via Lattea, e la futura missione Tess della Nasa, programmata per l’anno prossimo, con l’obiettivo di schedare le 200.000 stelle più luminose del firmamento.

«Abbiamo sviluppato un nuovo metodo per ‘pesare’ le stelle – spiega Keivan Stassun dell’ Università di Vanderbilt, leader dello studio – che utilizza prima di tutto la luce totale della stella e la sua parallasse per determinarne diametro. Successivamente, analizziamo il modo in cui si comporta la luce stellare, calcolando così la sua gravità di superficie. Combinando questi due dati, otteniamo la massa totale della stella».

Il nuovo metodo è descritto nello studio Empirical, accurate masses and radii of single stars with TESS and GAIA, accettato per la pubblicazione su Astronomical Journal, a cui ha partecipato anche l’Osservatorio Astrofisico di Catania dell’Inaf. Secondo gli autori, questa tecnica può misurare la massa di un gran numero di stelle con una precisione che va dal 10 al 25%: più di quanto garantito dai principali metodi ad oggi disponibili. Una delle caratteristiche più rilevanti è che la strategia messa a punto da Stassun e colleghi è particolarmente adatta per ‘stelle single’: il che significa che non è necessaria la presenza di una stella compagna per determinare la massa di un astro. Questi risultati potrebbero gettare una nuova luce sull’origine e l’evoluzione di stelle solitarie al centro di sistemi planetari come il nostro.