Rami di Santa Barbara: un’antica tradizione legata al mondo contadino

MeteoWeb

Il 4 dicembre, giorno di Santa Barbara, è anche quello dei famosi “rami di Santa Barbara”, un’antica usanza legata non a leggende aventi la fanciulla per protagonista, quanto, piuttosto, ad antiche tradizioni contadine. Raccolti il 4 dicembre, fatti fiorire a Natale, i rametti contribuiscono ad abbellire le nostre case durante le festività. Come realizzarli in casa? Tagliate dei rametti di ciliegio ( vanno benissimo anche quelli di meli, peri, albicocchi, prugni, noccioli, castagni, biancospini e forsizia), portandoli in un locale riscaldato.  Poneteli in un vaso con acqua tiepida ed il giorno seguente, con un coltello affillato, tagliate diagonalmente la base dei rametti, in modo che la superficie presenti un taglio netto, lungo almeno 3 cm per assicurare un ottimale assorbimento dell’acqua, sostituendola da 1 a 2 volte a settimana.

Contemporaneamente spruzzate con acqua nebulizzata le gemme floreali in quanto l’aria secca die locali potrebbe farle disseccare. Se i rametti si trovano in un luogo dell’abitazione molto luminoso, una meravigliosa e “miracolosa” fioritura dovrebbe avvenire proprio nei giorni di Natale.  In modo semplice e creativo, in base ai vostri gusti in termini di colori,   regaleranno corolle dischiuse   dalle tinte vivaci o tenui,  accanto ai tradizionali alberelli addobbati a festa, donando un tocco magico in più all’atmosfera festosa che pervade la vostra casa.