Salute: allarme asma per i calciatori, “3 su 10 sono malati ma non lo sanno”

MeteoWeb

La maggior parte dei calciatori professionisti potrebbe soffrire di una forma di asma indotta dall’esercizio fisico: ne sarebbero affetti addirittura 3 calciatori su 10, secondo quanto rilevato da un team di ricercatori dell’Università del Kent.

Gli esperti hanno effettuato uno screening su quasi un centinaio di calciatori provenienti da due club della Premier League, un club di Championship e uno di League One: quasi 3 su 10 sono risultati asmatici. A seguito di somministrazione di farmaci specifici, sintomi come oppressione al petto, respiro affannoso e tosse dopo le partite, sono diminuiti e la funzionalità polmonare è migliorata.

Secondo gli esperti il fenomeno potrebbe essere collegato agli allenamenti regolari ad alta intensità, che inducono l’atleta a respirare con alta frequenza: quando l’aria è fredda e secca, e se c’è esposizione all’inquinamento atmosferico o ad altri allergeni, i sintomi possono peggiorare, fino a sfociare in asma.