Salute: Istat, ancora in calo popolazione e nuovi nati in Italia

MeteoWeb

Si riduce ancora la popolazione residente in Italia: al 31 dicembre 2016 ammontava a 60.589.445 persone, oltre 76 mila in meno rispetto all’inizio dell’anno. Nel 2016 è continuato anche il calo delle nascite, che si attestano a 473.438 (-12.342 nati). E’ quanto riporta l’Annuario statistico italiano dell’Istat edizione 2017.
Nel nostro Paese il tasso di fecondità totale nel 2015 scende ancora, a 1,35 figli in media per donna. Nello stesso anno calano i decessi. L’Italia resta quindi uno dei Paesi più vecchi al mondo, con 165,3 persone con 65 anni e più ogni 100 con meno di 15 anni.
Nel 2016 il saldo naturale negativo dei residenti si riduce, dopo quasi un decennio, passando da -161.791 a -141.823; le iscrizioni anagrafiche crescono molto passando da +31.730 a +65.717, ma pur raddoppiando non riescono a contrastare il saldo naturale negativo. Il saldo con l’estero è positivo e pari a 143.758 persone, in aumento rispetto all’anno precedente. Al 1 gennaio 2017 la popolazione straniera residente ammonta a 5.047.028 persone, l’8,3% del totale dei residenti, con un incremento rispetto all’anno precedente dello 0,4% (20.875 persone), il doppio di quello registrato a inizio 2016.