ENEA: simulati i terremoti che hanno colpito l’Appennino negli ultimi anni

MeteoWeb

Lunedì e martedì scorso, presso il Centro di Ricerche Enea della Casaccia, si è proceduto ad una simulazione dei terremoti che hanno colpito l’Appennino negli ultimi anni: i test sono stati effettuati su un muro simile a quelli degli edifici appenninici, realizzato in tufo, malta, tetto in legno e con aperture non simmetriche.

Il muro, gravemente lesionato nel test eseguito lo scorso novembre, è stato sottoposto a interventi di rinforzo con un intonaco armato di nuova generazione, ed è quindi stato messo su delle tavole vibranti e sottoposto alla stessa sequenza di scosse.

Il progetto, finanziato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, ha come obiettivo lo sviluppo di tecnologie per il miglioramento sismico delle strutture esistenti. Oltre all’Enea partecipano anche l’Università Roma Tre, la Regione Lazio e alcune aziende.