Cos’è e come funziona una VPN?

MeteoWeb

Una VPN è una rete virtuale che, sfruttando la rete Internet, unisce in maniera protetta e  sicura le sezioni remote di un consorzio o azienda, consentendo l’accesso e la condivisione delle risorse software e hardware presenti presso la sede centrale (aprendo le risorse di rete vedrete PC che si trovano a 5000 Km da voi).
Tramite la rete virtuale privata, le sezioni remote risultano appartenenti conforme ai principi di consequenzialità alla stessa rete locale della sede centrale, e possono quindi accedere a tutte le app e alle banche dati residenti presso un qualsiasi server dell’ufficio centrale, come se si trovassero fisicamente sulla stessa rete in area locale.

Vantaggi di una Rete Virtuale Privata
Invece che utilizzare costose connessioni dedicate, o connessioni punto-punto poco pratiche e poco scalabili, la VPN sfrutta Internet come piattaforma di comunicazione, e, tramite meccanismi software, instaura dei canali puramente logici e sicuri tra le varie sezioni. Il principale vantaggio riguarda la riduzione dei costi derivante dall’utilizzo di Internet, e l’estrema scalabilità che consente di aggiungere alla VPN un numero potenzialmente illimitato di nuove sezioni.

Componenti necessari per le sezioni remote
Le sezioni remote, per poter accedere alle banche dati centrali tramite la VPN, necessitano solamente di una qualsiasi forma di connessione ad Internet, con un qualsiasi provider pubblico (e.g. Telecom, Libero, Tiscali etc.).
Le sedi remote possono connettersi alla sede centrale utilizzando una connessione Internet via modem analogico:

  • via ISDN
  • via ADSL

Ovviamente, una ampiezza di banda maggiore (e.g. xDSL) assicura una maggiore velocità di comunicazione tra le sezioni remote e la sede centrale.

Accesso alle applicazioni e alle banche dati
Utilizzando la VPN, le workstation delle sezioni remote risultano logicamente ‘in rete locale’ con i server della sede centrale (con le opportune restrizioni in termini di autenticazione e sicurezza). E quindi possibile utilizzare tutta una serie di meccanismi per consentire alle workstation delle sezioni remote, di accedere alle applicazioni e alle banche dati della sede centrale.

La creazione della VPN consente di:
Incrementare l’efficienza operativa, minimizzando l’invio ‘manuale’ di informazioni, in forma cartacea o magnetica. Tutte le sezioni remote, potranno, infatti, accedere alle applicazioni centrali.
Ridurre i costi, evitando l’utilizzo di connessioni punto-punto e macchine dedicate, e alla riduzione del tempo di introduzione dei dati ricevuti manualmente o su supporto cartaceo.
Ridurre gli errori ed inconsistenze, legati alla mancata condivisione di applicazioni e banche dati
Predisporre l’infrastruttura dell’azienda ad estensioni future, quali la fornitura di servizi telematici ai clienti, fornitori e collaboratori. Essi potrebbero ad esempio accedere alle proprie posizioni, pratiche e documenti tramite il sito Internet situato nella sede centrale.

Estensioni Future
La soluzione proposta, consente di poter erogare tutta una serie di servizi telematici a clienti e collaboratori. Tramite Internet, i clienti potrebbero usufruire cioè di una serie di servizi self-service quali:
Accesso alle proprie posizioni e documenti
Diffusione di bollettini, circolari etc.
Servizi di consulenza on-line tramite CHAT, Videoconferenza etc.

Internet sta diventando ogni giorno più grande è accessibile ma allo stesso tempo più pericoloso è restrittivo. E per questo che la VPN aiuta gli utenti a proteggere e controllare con efficacia la loro connessione internet.