Salute: i consigli dei chirurghi estetici per eliminare borse e zampe di gallina

MeteoWeb

La pelle invecchia e porta con sé i tanto temuti segni del tempo, un processo che spinge sempre più persone a ricorrere alla chirurgia estetica: il Prof. Carlo Gasperoni, docente al Master di Chirurgia Estetica della Faccia dell’Università Tor Vergata di Roma, spiega come risolvere questo problema. I fattori che causano l’arrivo delle rughe sul viso sono di varia natura: il passare degli anni, la genetica, l’ambiente circostante, l’inquinamento atmosferico e l’esposizione al sole. A livello temporale, le rughe iniziano a manifestarsi mediamente nella donna tra i 20 e i 25 anni di età, mentre nell’uomo tra i 25 e i 30 anni.

Cosa causa queste rughe del viso e come si possono correggere? “Le rughe intorno agli occhi – spiega l’esperto – sono dovute all’azione del muscolo orbicolare, ovvero quello che contraendosi chiude gli occhi. Questo muscolo ha una parte più periferica che non ha la funzione di chiusura delle palpebre, ma solo di abbassare la parte laterale del sopracciglio. Queste rughe, chiamate anche “zampe di gallina”, si trattano con iniezioni di tossina botulinica che agisce rilassando o fermando il muscolo, che pertanto non causa più la ruga. La parte laterale del sopracciglio, venendo a mancare il tono muscolare della parte laterale muscolo, risale un poco. Quindi si fanno queste iniezioni di tossina botulinica con il duplice scopo di eliminare le zampe di gallina e di far rialzare la coda del sopracciglio. Quando le rughe non sono solo laterali, ma sono presenti anche sotto agli occhi, questa cura con la tossina botulinica non è possibile perché altrimenti gli occhi non si chiuderebbero più correttamente. In questi casi, se è anche presente una qualche abbondanza cutanea, il chirurgo plastico può intervenire ridistribuendo la pelle”.

Ovviamente anche le borse sotto agli occhi possono essere causa di rughe, ed in questo caso con l’intervento di Blefaroplastica Inferiore si potranno eliminare. Questo intervento si fa in anestesia locale con un poco di sedazione ed è ambulatoriale. La guarigione è rapida ed i punti si tengono solo due giorni. Quindi, per un trattamento completo delle rughe intorno agli occhi, la migliore cura consiste nell’abbinare l’azione del chirurgo plastico che arriva dove la semplice iniezione non può arrivare, con quella della tossina botulinica. Viceversa, la blefaroplastica non ha azione sulle zampe di gallina, quindi per una completa cura delle rughe intorno agli occhi, è necessaria una sinergia tra Chirurgo Plastico che interviene e Medico Estetico che agisce dove la chirurgia non arriva”.