Burian Olanda: la primavera meteorologica comincia con -15°C percepiti e allerte per il freddo estremo

MeteoWeb

La primavera meteorologica in Olanda è iniziata oggi con un’allerta gialla per freddo estremo. Le temperature minime combinate con il forte vento creano temperature ambientali di -15°C in tutto il Paese, secondo l’istituto meteorologico KNMI. Gli automobilisti nel nord dell’Olanda, soprattutto sulle isole Wadden, dovranno prestare attenzione alle strade scivolose a causa della neve caduta in questi giorni che non si è ancora sciolta.

Le temperature durante la giornata di oggi sono riuscite a salire fino a -3/0°C, ma sono percepite dagli abitanti come molto più fredde a causa del vento gelido che soffia dall’est, secondo Weeronline. La giornata oggi è parzialmente nuvolosa, con più sole sulle parti settentrionali dell’Olanda rispetto al sud. Le parti meridionali del Paese potrebbero anche vedere alcune nevicate.

Per stasera e la sera successiva si prevedono temperature di -4°C nella provincia di Zeeland, nella parte sudoccidentale dell’Olanda, e di -10°C nel nord-est del Paese. Ma ci sarà ancora il gelido Burian ad abbassare le temperature percepite al di sotto dei -15°C in molte zone dello stato.

Ieri è stato il 28 febbraio più freddo vissuto dall’Olanda nella sua storia. Le temperature a De Bilt non sono salite oltre i -4.6°C, battendo il record precedente risalente al 1904. Allora la temperatura massima registrata a De Bilt fu di -1.6°C, record sgretolato dai rilevamenti di ieri. Ieri è stato anche il primo giorno di ghiaccio di questo inverno in tutto il Paese, secondo Weeronline. Considerando che gli inverni di solito contano 8 giorni di ghiaccio in media, il fatto che l’unico, incredibilmente tardivo, di questo inverno sia capitato proprio l’ultimo giorno dell’inverno meteorologico fa comprendere bene la ferocia delle condizioni meteorologiche portate dal Burian in Olanda e in tutta l’Europa.