Cambiamento climatico: l’estate durerà 6 mesi nel Mediterraneo orientale entro la fine del secolo

MeteoWeb

Il Mediterraneo orientale – un’area che copre Israele, Egitto, Giordania, Siria, Libano e Turchia meridionale – sta subendo enormi cambiamenti climatici destinati a influenzare notevolmente gli ecosistemi regionali e la salute umana. Secondo uno studio della Tel Aviv University, questi cambiamenti altereranno la durata dell’estate e dell’inverno nell’area entro la fine del secolo: l’estate durerà circa 6 mesi e l’inverno sarà ridotto a due mesi entro il 2100.

L’autore dello studio, Assaf Hochman, dichiara: “La nostra ricerca dimostra che i cambiamenti climatici che stiamo osservando tutti oggi, probabilmente si intensificheranno nei prossimi decenni. È molto importante comprenderlo per cercare di impedire il più possibile il deterioramento o almeno per prepararci al cambiamento”.

cambiamento climaticoLa ricerca si basa sui modelli del cambiamento climatico globale e indica l’aumento dei gas serra come il fattore principale responsabile dei cambiamenti stagionali. Hochman ha aggiunto: “Questi cambiamenti previsti influenzeranno notevolmente le nostre vite diminuendo e degradando la qualità delle nostre risorse idriche, aumentando il rischio di incendi, aggravando l’inquinamento e alterando il tempo e l’intensità delle malattie stagionali e di altri pericoli per la salute”.

Hochman ha continuato: “Una delle principali cause di questi cambiamenti è la crescente concentrazione di gas serra emessi nell’atmosfera a causa dell’attività umana. Si prevede che l’estate si allunghi del 25% entro la metà del secolo (2046-2065) e del 49% entro la sua fine (2081-2100). La combinazione di una stagione delle piogge ridotta e di una stagione secca più lunga potrebbe causare un grave problema idrico in Israele e nei Paesi vicini”.

Il team di ricerca è attualmente impegnato nella possibile creazione di un centro regionale multidisciplinare per l’adattamento al clima per ridurre gli effetti dei cambiamenti climatici nella regione.