Confine Italia-Francia, la Farnesina sulle acque territoriali: “non abbiamo ratificato accordo di Caen, non cambia nulla”

MeteoWeb

I confini marittimi tra Italia e Francia sono immutati“. Cosi’ il direttore generale della Farnesina per l’Unione Europea, Giuseppe Buccino, intervenendo al programma di Radio 3 ‘Tutta la citta’ ne parla’, a proposito del caso sollevato da alcuni politici su possibili cessioni di acque territoriali dall’Italia alla Francia. L’ambasciata di Francia a Roma, ha spiegato Buccino, “ha riconosciuto che nel corso di una consultazione pubblica sono circolate per errore delle cartine sbagliate” perché considerano delle delimitazioni contenute nell’accordo di Caen, che “non e’ stato ratificato dall’Italia“. Tali errori, ha aggiunto Buccino, “saranno corretti“. “La Francia ha riconosciuto l’errore e sta rimediando, non c’e’ nulla di cui preoccuparsi”, ha precisato il diplomatico, puntualizzando che i contatti tra le parti erano in corso “da tempo perché eravamo consapevoli del problema“.

“Dopo le denunce e l’esposto presentato da Fratelli d’Italia in Procura, il governo Gentiloni è stato costretto a smentire ufficialmente che il trattato di Caen preveda la cessione di acque territoriali italiane alla Francia. La mobilitazione va avanti e Fratelli d’Italia continuerà a vigilare sull’integrità dei nostri confini marittimi: raccoglieremo in un’interrogazione parlamentare le tante domande inevase su questa vicenda e chiederemo che il nuovo Parlamento si esprima sui contenuti di questo trattato. Per noi questo accordo è carta straccia e non deve essere ratificato“. Lo scrive su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.