Ambiente, Gentiloni: l’impegno internazionale deve proseguire, “uscita dal carbone entro il 2025”

MeteoWeb

La questione climatica non è una questione solo globale, che riguarda l’Africa o i mari artici, ma diventa sempre più chiaramente di casa nostra, del nostro Paese“: queste le parole del presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, pronunciate alla Camera in occasione della presentazione del Rapporto ambiente di sistema – annuario dati ambientali ISPRA. “L’impegno internazionale deve proseguire, l’Italia al G7 ha fatto il possibile ma c’è ancora molto da fare“: “La fotografia del Rapporto ci dice che l’allarme non è cessato e che ci interpella sul piano globale e locale più che mai. E poi ci dice che i cittadini hanno chiaro il tema nella sua centralità“. “E’ importante, per chi ha responsabilità di governo a tutti i livelli, che ci sia consapevolezza dell’allarme e dell’enorme opportunità che questi temi rappresentano per l’Italia, perché la green economy non distrugge posti di lavoro o potenzialmente può creare posti di lavoro e si tratta di un settore in cui l’Italia è molto competitiva“.

Il nostro obiettivo e’ la totale uscita del carbone nella produzione termo elettrica da qui al 2025; stiamo gia’ avanti sull’utilizzo delle rinnovabili: l’Italia e’ piuttosto avanti su una questione che in molti Paesi europei e’ assolutamente cruciale“.