Gli enti locali e regionali si incontrano in una Conferenza Internazionale per scrivere il futuro dell’acqua e delle città

MeteoWeb

Come si prepareranno le città al futuro è stato il tema centrale della Conferenza Internazionale degli Enti Locali e Regionali per l’Acqua. La conferenza, tenutasi il 21 e 22 marzo durante l’ottavo World Water Forum di Brasilia, ha riunito allo stesso tavolo centinaia di amministrazioni locali e regionali allo scopo di condividere esperienze, successi e soluzioni alle questioni legate all’acqua. Co-organizzata dal Consiglio Mondiale dell’Acqua, UN Habitat attraverso la Global Water Operators Partnerships Alliance, ICLEI – Local Governments for Sustainability, il Segretariato per gli Affari Federativi della Presidenza della Repubblica Federativa del Brasile, United Cities and Local Governments, e la Confederazione Nazionale dei Municipi del Brasile, la conferenza ha messo l’accento sull’importanza della gestione sostenibile dell’acqua per spianare la strada al raggiungimento dell’Obiettivo di Sviluppo Sostenibile (SDG) 6 entro il 2030.

La cooperazione per il miglioramento dell’acqua e dei servizi igienico-sanitari, nonché una governance multilivello, sono essenziali per garantire questa risorsa e sostenere un nuovo futuro urbano. Alla luce della necessità di un’azione immediata sui temi legati all’acqua per ridurre le crisi idriche ormai diffuse, la Cities Task Force del Consiglio Mondiale dell’Acqua ha pubblicato una guida, Start with Water: Putting water on local action agendas to support global change (“Comincia dall’acqua: mettere l’acqua nelle agende di azione locale per sostenere un cambiamento globale”). La guida ha l’obiettivo di proporre strategie e supporto che aiutino le città a contribuire concretamente alle agende globali. La guida, prima nel suo genere, è stata presentata alla Conferenza Internazionale degli Enti Locali e Regionali per l’Acqua e consiste in una serie di otto consigli in tema di gestione dell’acqua, decentramento dei finanziamenti e pianificazione dei rischi urbani, oltre a includere al suo interno esempi concreti da tutto il mondo.

Durante un panel con sindaci da tutto il mondo che ha seguito la Conferenza degli Enti Locali e Regionali, il vincitore dello Stockholm Water Prize Rajendra Singh ha spiegato perché è importante prendersi cura dell’acqua: “Se rispettiamo la comunità e il governo locale e insegniamo loro a farsi carico delle loro responsabilità, comprenderanno che la ricchezza deve partire dall’amore, l’affetto e il rispetto. Lavorando a stretto contatto con la comunità, ho imparato che un cambiamento è possibile. Possiamo dire che oggi c’è una migrazione al contrario, poiché milioni di persone stanno tornando alle aree rurali, all’agricoltura, per godersi la vita felicemente. Non so che impatto ho avuto sul PIL, ma so l’impatto che questo ha avuto sulla felicità della mia comunità. L’acqua crea felicità. pace e ricchezza in una comunità. Ma proprio per questo, l’acqua deve essere trattata con amore, affetto e rispetto”.

Promuovere il ruolo vitale che l’acqua riveste nell’assicurare il benessere e la sopravvivenza delle nostre comunità è essenziale, ed è altresì fondamentale riunire i sindaci e gli enti locali per dare vita al dibattito e offrire linee guida all’ottavo World Water Forum al fine di mettere l’acqua in cima all’agenda politica e migliorare la sicurezza globale dell’acqua.

Fondato dal Consiglio Mondiale dell’Acqua, il World Water Forum è un vertice internazionale che si pone come obiettivo quello di discutere i problemi legati all’acqua e trovare soluzioni alle questioni più urgenti anche grazie agli enti locali e regionali. L’ottavo World Water Forum si tiene dal 18 al 23 marzo 2018 nella capitale brasiliana Brasilia e ha come titolo “Sharing Water” (“Condividere l’acqua”), tema che sottolinea la capacità di questa preziosa risorsa di unire comunità e abbattere barriere. Il Consiglio Mondiale dell’Acqua invita tutti a partecipare al più grande evento al mondo sul tema, che riunisce capi di stato, ministri, decision maker di alto livello, esperti e professionisti del settore, enti locali e ricercatori. Il World Water Forum vuole mettere l’acqua al centro dello sviluppo globale e sensibilizzare i cittadini affinch si impegnino per cosressionistidello sviluppo globale e sneisbilizzare i cittadini affinchlto livello, esperti e professionistié si impegnino a costruire un futuro sostenibile.