Menopausa: la dieta mediterranea aiuta contro l’osteoporosi e il rischio di fratture

MeteoWeb

La sana dieta mediterranea sembra aiutare anche le ossa e i muscoli delle donne in menopausa, secondo uno studio condotto in Brasile. I ricercatori hanno riportato una massa muscolare e una massa ossea maggiori nelle donne in menopausa che seguivano una dieta mediterranea rispetto a coloro che non lo facevano.

Questo tipo di alimentazione include: un alto consumo di frutta e verdura, cereali, patate e olio di oliva; un consumo moderatamente alto di pesce; un basso consumo di grassi saturi, latticini e carne rossa; consumo regolare ma moderato di vino rosso. La dieta mediterranea è stata anche associata ad un minor rischio di malattie cardiache, diabete, cancro e altre malattie croniche.

Tuttavia, secondo la Dott.ssa Thais Rasia Silva, dell’Universidade Federal do Rio Grande do Sul, in Brasile, sono disponibili pochi studi sugli effetti della dieta mediterranea sulla struttura corporea dopo la menopausa. Secondo la Dott.ssa, queste informazioni sono importanti perché la menopausa, con il suo calo di estrogeni, accelera la perdita di massa ossea di una donna, aumentando il rischio di osteoporosi e fratture. Inoltre, la menopausa e l’invecchiamento riducono la massa muscolare. Silva ha dichiarato che i cali di massa e forza muscolo-scheletrica nelle persone più anziane sono i principali fattori che contribuiscono ad aumentare le malattie, a ridurre la qualità della vita e ad aumentare i tassi di mortalità.

osteoporosiLo studio è stato condotto su 103 donne in salute del sud del Brasile, che avevano una media di 55 anni e che erano in menopausa da 5.5 anni in media. Una migliore aderenza alla dieta mediterranea era associata ad una densità minerale ossea più alta misurata alla colonna lombare e ad una maggiore massa muscolare. Questa associazione, ha dichiarato Silva, è stata indipendente dal fatto se le donne avessero usato una terapia ormonale in precedenza, dal loro precedente comportamento relativo al fumo o dal loro attuale livello di attività fisica.

Silva ha concluso: “Abbiamo scoperto che la dieta mediterranea potrebbe essere una strategia non medica utile per la prevenzione dell’osteoporosi e delle fratture nelle donne in menopausa. Le donne in menopausa, soprattutto coloro con una bassa massa ossea, dovrebbero chiedere al loro medico se possono trarre beneficio seguendo questo modello alimentare”.