Neve a Firenze senza particolari criticità: accumuli abbondanti in montagna

MeteoWeb

La Sala di Protezione civile della Città Metropolitana di Firenze segnala che si registrano nevicate generalmente deboli e diffuse sull’intero territorio metropolitano. Non risultano particolari criticità sulla viabilità provinciale, e tutto il personale della Città Metropolitana è operativo con spalaneve e spargisale. Due pattuglie della Polizia provinciale della Metrocittà sono sulla Fi-Pi-Li e altre due, di volta in volta, sui Passi.
Nel corso della notte e stamattina – spiega il consigliere delegato alla Protezione civile e alla Polizia provinciale – abbiamo ricevuto segnalazioni soprattutto da Mugello, Arno Sudest e Valdarno e ci siamo tenuti in contratto con Enel, Rete Ferroviaria Italiana e Vigili del Fuoco. Due pattuglie della Polizia metropolitana sono state in servizio dalle 22 sulla Fi-Pi-Li“.
Le nevicate sono sono diffuse con accumuli generalmente poco abbondanti in pianura, moderati in collina e abbondanti in montagna. Gli impianti di riscaldamento di tutte le scuole di pertinenza, per quanto esse siano chiuse, sono stati lasciati accesi.
Si ricorda che resta necessario l’impiego dei dispositivi invernali e di prestare attenzione alla guida poichè non si escludono brevi tratti stradali ghiacciati o innevati anche se trattati.
Proprio per quanto riguarda la viabilità la Sp 477 dell’Alpe di Casaglia è chiusa dal 23 febbraio, dal km 7 al 12, per pericolo di slavine. La Sp 74 è chiusa dal 25 febbraio per alberi pericolanti perché carichi di neve (non vi sono in zona case isolate).
Rete ferroviaria italiana ha applicato il piano neve di “situazione grave” e i percorsi dei treni previsti sono stati effettuati.
A Figline Valdarno risulta fermo un treno Italo e di conseguenza sono stati spostati i treni di Alta Velocità nel tratto di linea lenta.