Salute, Giappone: nuovo caso di morte da superlavoro

MeteoWeb

In Giappone è stato segnalato un nuovo caso di “karoshi“, morte da superlavoro: il suicidio di un dipendente 50enne della Nomura Real Estate, nel 2016, è stato causato dagli eccessivi carichi di lavoro, secondo quanto reso noto dall’agenzia di stampa Kyodo. Veniva applicato il “metodo discrezionale per il calcolo degli straordinari”, basato su un compenso fisso e non sulle ore effettivamente lavorate: di solito questo tipo di remunerazione è prevista per manager, giornalisti e avvocati.

L’uomo avrebbe lavorato 180 ore di straordinario in un mese.