Sport: una camminata giornaliera migliora la qualità di vita, ecco tutti i consigli utili

MeteoWeb

Camminare quotidianamente è uno degli esercizi più salutari e benefici per il nostro organismo. Questa abitudine, non fa bene solo ai piedi e alle gambe, ma ha benefici per il corpo intero e la mente. L’aumento della microcircolazione migliora la qualità di vita, migliorando la fitness complessiva dell’organismo. La qualità ed il tempo dedicato alla camminata sono fondamentali per apportare al nostro organismo numerosi benefici, ad esempio camminare da 1 a 5 minuti attiva il rilascio di sostanze nelle cellule capaci di produrre energia. Il battito cardiaco aumenta da circa 70 a 100 battiti al minuto, aumentando la circolazione sanguigna e riscaldando i muscoli. Le articolazioni cominciano a rilasciare fluidi lubrificanti, che ci aiuteranno a muoverci meglio. Camminando si bruciano circa 5 calorie al minuto, il corpo ha bisogno di più energia e comincia a cercarla nei depositi di grasso.

Arrivati a 10 minuti di camminata il battito cardiaco aumenta e si bruciano fino a 6 calorie al minuto. Un leggero aumento della pressione sanguigna viene bilanciato dal rilascio di sostanze chimiche che dilatano i vasi sanguigni, portando più ossigeno e sangue ai muscoli. Dagli 11 ai 20 minuti la temperatura corporea  aumenta e si comincia a sudare, in quanto i vasi sanguigni vicini alla pelle si dilatano rilasciando calore. Man mano che si aumenta la velocità, si possono aumentare fino a 7 calorie al minuto. Alcuni ormoni, come l’adrenalina e il glucagone, cominciano a dare energia ai muscoli. Dopo una prima fase di riscaldamento, il corpo comincia a rilassarsi rilasciando tensione e stress, grazie alle endorfine nel cervello. Arrivati a 45 minuti di camminata, bruciamo il grasso e si riduce l’insulina, portando benefici maggiori a chi sta lottando contro l’eccesso di peso o il diabete. Infine, dai 45 ai 60 minuti i muscoli cominciano ad avvertire la stanchezza, in quanto vengono ridotti i depositi di carboidrati. Mentre si rallenta, la frequenza cardiaca diminuisce, e si respira più lentamente. Si stanno bruciando meno calorie, ma più di quante si bruciavano all’inizio della passeggiata. La combustione delle calorie rimane alta per circa un’ora.