Alimenti e bevante fanno perdere lo smalto a 4 italiani su 10: “la metà pensa che si riformi da sé”

MeteoWeb

Il sorriso del 40% degli italiani “perde smalto” per colpa di drink e cibi acidi, ma lo ignora uno su dieci e la meta’ pensa che lo smalto si riformi da se’. Lo rivela un’indagine dell’Accademia Italiana di Odontoiatria Conservativa e Restaurativa (AIC) presentata in occasione del 20°Congresso Nazionale, a Torino dal 10 al 12 maggio. Assolti invece chewing-gum senza zucchero e sigarette elettroniche. Gli esperti sottolineano che per evitare o ridurre il rischio, che non e’ solo estetico, perché i denti diventano più fragili e sensibili, basta optare per verdure a foglia larga, ortaggi ricchi di fibre che “puliscono” i denti mentre si masticano e frutta non troppo acida. Importante far seguire a bibite ed energy drink, un bel bicchiere d’acqua, usare la cannuccia ed evitare di bere a piccoli sorsi per limitare al minimo il contatto con i denti e ridurre tempo di esposizione alle sostanze acide. Dall’indagine emerge che gli italiani sono poco ferrati anche sull’igiene orale: due su tre non sanno che dopo aver mangiato frutta o verdura acida come agrumi o pomodori e’ meglio aspettare circa mezz’ora prima di lavare i denti per ridurre i rischi per lo smalto. Solo il 13% degli italiani sa infatti che i cibi e le bevande acide possono intaccare lo smalto dei denti, “svapare” o masticare gomme senza zucchero invece non mettono a rischio il sorriso, come sa appena un italiano su dieci. Quasi la meta’ della popolazione pero’ crede che lo smalto si auto-rigeneri e pochissimi si accorgono se c’e’ un problema: appena l’8% per esempio sa che i denti ingialliti possono essere sintomo di una riduzione dello smalto, soltanto uno su tre che lo e’ anche l’ipersensibilità a caldo e freddo.