I benefici dell’aglio in gravidanza

MeteoWeb

L’aglio è una delle piante medicinali considerate da sempre indispensabili, poiché dotata di infinite proprietà salutari. I composti contenuti nell’aglio sono responsabili della formazione del tipico odore, in particolare l’allicina una sostanza che viene liberata quando l’enzima allinasi agisce sull’alliina a seguito di tagli o ferite del bulbo; questo è il motivo per cui gli spicchi interi non hanno odore.
Durante la gravidanza è molto importante seguire un’alimentazione corretta, completa di tutti i nutrienti e variata sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo. Alcuni studi, sostengo che tutti i benefici dell’aglio di cui si può godere nel normale corso della vita, possono essere goduti anche in gravidanza. Infatti, secondo una recente ricerca, mangiare aglio in gravidanza riduce il rischio di pre-eclampsia, una patologia della gravidanza che può mettere a rischio la salute di mamma e neonato.

Inoltre, possiamo affermare che il consumo di aglio è utile per:

  • Rafforzare il sistema immunitario: essendo un antibiotico naturale ha forte potere inibente su numerosi tipi di batteri, tra cui quelli responsabili del tifo. Un vecchio rimedio popolare consiglia, ad esempio, di mangiare aglio e miele ai primi segni di influenza;
  • E’ grande fonte di vitamina B6: necessaria per un sistema immunitario sano e per la crescita di nuove cellule;
  • Previene diversi tipi di cancro: come il carcinoma della vescica, della prostata, al seno, al colon e allo stomaco, grazie alle sue proprietà antiossidanti in quanto ricco di selenio e Vitamine del gruppo B;
  • Ha funzioni antiparassitarie: può essere considerato un vermifugo naturale;
  • Aiuta nella prevenzione e nella cura delle malattie cardiovascolari: in quanto è nemico del colesterolo LDL;
  • Previene le infezioni vaginali, fungine e batteriche: che possono essere trattate anche localmente con aglio;
  • Ha proprietà antibiotiche: secondo uno studio, quando viene schiacciato, l’aglio rilascia allicina, un antibiotico naturale;
  • Collabora nella prevenzione del diabete: in quanto regola il glucosio nel sangue;
  • Contiene elevati livelli di iodio: utile nel trattamento contro le condizioni di ipertiroidismo;
  • Efficace per il trattamento dello scorbuto: grazie agli elevati livelli di vitamina.

E’ preferibile assumerlo crudo per avere maggiori benefici, anche se potrebbe comportare degli effetti collaterali sgradevoli (odore e pesantezza di stomaco e alito) quindi può essere assunto in capsule. Le controindicazioni in gravidanza possono essere quelle legate ad una difficoltà digestiva, dal momento che durante la gestazione la digestione può essere più lenta e difficoltosa.