Deodoranti: i consigli degli esperti su come scegliere quello giusto

MeteoWeb

In commercio di deodoranti ne esistono di tanti tipi: antitraspiranti, adsorbenti, coprenti, antimicrobici, antienzimatici,  ma come scegliere quello giusto? La scelta del tipo di formulazione è soggettiva: lo spray dona una piacevole sen sazione di freschezza, ma ha come contro l’inalazione dello spruzzo; lo stick o il roll on, decisamente più piccoli, sono da molti preferiti in quanto tascabili, potendoli portare facimente in borsa ma il prodotto rischia di non distribuirsi omogeneamente, lasciando la zona più soggetta all’umidità e al rischio irritazioni. Molto più gettonate le creme, contenenti spesso sostanze emollienti. A prescindere dai vostri gusti personali, alcuni consigli degli esperti valgono in generale: lavate accuratamente la zona prima di applicare il deodorante, assicurandovi che sia ben asciutta; eliminando tutti i residui del prodotto usato in precedenza. Meglio evitare i deodoranti a base alcolica; non utilizzandoli subito dopo la depilaziione o prima dell’esposizione al sole.

Optate per indumenti in fibra naturale, quali lino, cotone, lana; non esagerate con quantità e frequenza di applicazione del prodotto; no ai profumi forti né ai peli sotto le ascelle.Cosa fare in caso di pizzicore, prurito, bruciore, rossore, eczema? E’ necessario interrompere immediatamente l’ applicazione del deodorante. Già questo potrebbe essere sufficiente a far regredire i sintomi. Nei casi più disperati, è consigliabile l’applicazione di una pomata a base di cortisone.