Dieta post Pasqua: i consigli per rimettersi in forma

MeteoWeb

Alzi la mano chi, a Pasqua, non ha ceduto alla tentazione di degustare il buonissimo uovo di cioccolata. E se le tavole pasquali sono state, come sempre, all’insegna della convivialità, è arrivato il momento di rimettersi in forma. Come fare la dieta post Pasqua? In primis, riducendo, per i primi tre giorni, l’apporto di calorie che dovrebbero essere comprese tra le 850  e le 900 al giorno, puntando, naturalmente, su frutta e verdura di stagione, abbinate a proteine.La parola d’ordine è depurarsi e, per questo, ci vengono in soccorso una serie di rimedi: tisane detox acquistabili in farmacia, il classico succo di limone fresco, spremuto in acqua tiepida, integratori a base di enzimi digestivi, acquistabili in farmacia o parafarmacia, per favorire la digestione e supportare la funzionalità del pancreas, appesantito dai cibi pasquali.Limitate i carboidrati, prediligendo il consumo di pane e pasta integrali; evitate alcolici e zuccheri e bevete tantissimo, almeno 1 litro e mezzo di acqua naturale, a temperatura ambiente, per drenare i liquidi in eccesso.

Utilizzate un diario alimentare su cui annotare ciò che mangiate durante la giornata, evitare il sale per al meno una settimana,  sostituendolo con spezie ed erbe, condite con un goccio d’olio d’oliva a crudo. Si all’attività fisica, possibilmente all’aria aperta, come una passeggiata a passo sostenuto o dello joggingSeguendo questi semplici consigli, tornare in carreggiata dopo le abbuffate pasquali sarà questione di pochi giorni di sacrifici!