Frutti di bosco: nuovi benefici per la salute dai loro pigmenti

MeteoWeb

I pigmenti presenti naturalmente nei frutti di bosco, conosciuti come antocianine, aumentano la funzione dell’enzima della sirtuina 6 nelle cellule tumorali, secondo quanto dimostrato da un nuovo studio dell’University of Eastern Finland. La regolazione di questo enzima potrebbe aprire nuove strade per il trattamento dei tumori.

Le sirtuine sono enzimi che regolano l’espressione dei geni che controllano la funzione delle cellule attraverso le principali vie di segnalazione cellulare. L’invecchiamento provoca cambiamenti nella funzione della sirtuina e questi cambiamenti contribuiscono allo sviluppo di varie malattie. La sirtuina 6 (SIRT6) è un enzima meno conosciuto che è anche collegato al metabolismo del glucosio.

I frutti di bosco ottengono il loro colore rosso, blu o viola dai pigmenti naturali, le antocianine.

frutti di boscoMinna Rahnasto-Rilla, Dott.ssa di Farmacia e autrice principale dello studio, ha dichiarato: “I risultati più interessanti del nostro studio sono legati alla cianidina, un’antocianina che abbonda nei mirtilli selvatici, nei ribes e nei mirtilli rossi”. La cianidina aumentava i livelli di SIRT6 nelle cellule tumorali colorettali umane e abbassava l’espressione dei geni Twist1 e GLUT1 responsabili di tumori, aumentando al tempo stesso l’espressione del gene FoXO3, soppressore dei tumori.

I ricercatori hanno anche sviluppato un modello informatico che ha permesso loro di prevedere in che modo i diversi composti flavonoidi nelle piante possono regolare l’enzima SIRT6. I risultati indicano che le antocianine aumentano l’attivazione di SIRT6, che può avere un ruolo nella patogenesi del tumore. Lo studio getta anche le basi per lo sviluppo di nuovi farmaci che regolino la funzione di SIRT6.