Giornata Mondiale dell’Autismo: “Alle famiglie il ruolo più delicato, non lasciamole sole”

MeteoWeb

Oggi è la giornata mondiale dell’autismo. Desidero rivolgere un grande ringraziamento a tutti gli educatori, i volontari e gli operatori che ogni giorno affrontano insieme a tanti ragazzi percorsi di crescita, con sensibilità e competenza. È importante che siano avviati, fin dalla tenera età, programmi pedagogici che consentano di comprendere le potenzialità e di sviluppare le inclinazioni di chi è affetto da autismo. Fondamentale è, inoltre, il supporto costante delle famiglie e dei genitori che svolgono il ruolo più delicato. Non lasciamoli soli“: lo ha dichiarato Cosimo Ferri, Sottosegretario alla Giustizia.

In questi anni abbiamo compiuto grandi passi in avanti. Con la legge sull’autismo per la prima volta sono stati affrontati i diversi aspetti riguardanti l’autismo: l’inserimento di diagnosi, cura e trattamento personalizzato nei Livelli essenziali di assistenza, il miglioramento delle condizioni di vita delle persone autistiche (anche in età adulta) e delle loro famiglie, la ricerca biologica e genetica e quella di tipo riabilitativo e sociale“.

Con questa riforma si è finalmente proceduto dopo 16 anni all’aggiornamento dei Livelli essenziali di assistenza, stabilendo, infatti che, per la prima volta, siano inseriti al loro interno la diagnosi precoce, la cura e il trattamento individualizzato dell’autismo, con uno stanziamento di 50 milioni di euro. Grazie a questa legge, l’autismo rientra tra i disturbi per i quali è previsto il diritto all’esenzione dal ticket sanitario“.

Continuiamo su questa strada e aiutiamo chi soffre di questa patologia a raggiungere i propri traguardi e a sviluppare le proprie potenzialità“.