Camerlenghi (AIGAE): “L’Italia ospiterà le Giornate Nazionali delle Guide Ambientali Escursionistiche, alla scoperta del nostro Paese”

MeteoWeb

Io vivevo a Reggio Emilia, ma da qualche anno mi sono trasferita in Calabria e questo perché ho incontrato Guide Ambientali Escursionistiche che con enorme passione e professionalità hanno saputo raccontarmi questo territorio meraviglioso e farmelo vedere con occhi diversi. Quella che prima per me era una passione, oggi è lavoro. Dunque anche io ho fatto la scelta di diventare una Guida Ambientale Escursionistica AIGAE per raccontare con amore il territorio italiano e nello specifico l’Aspromonte”. E’ la storia raccontata da Annalisa Duri, anni 40, che ha fatto una scelta di vita: trasferirsi da Reggio Emilia, per raccontare anche un’altra zona dell’Appennino. Una scelta di vita che ha trasformato la passione per l’ambiente in lavoro con la missione ed il ruolo sociale di raccontare il grande Patrimonio Naturalistico dell’Italia. Annalisa ha raccontato la sua storia ai giornalisti, a margine del Meeting Nazionale delle Guide Ambientali Escursionistiche AIGAE che si sta per concludere a Santo Stefano in Aspromonte, nel cuore del Parco Nazionale.

L’Italia non può assolutamente fare a meno delle Guide Ambientali Escursionistiche AIGAE. Io ho invitato le Guide a forzare le istituzioni per un riconoscimento di un ruolo sempre crescente, di collaborazione, per essere un pezzo delle strategie degli Enti Parco. I Parchi hanno una missione – ha dichiarato Andrea Gennai, Presidente Nazionale dei Direttori delle Aree Protette italiane ed ora anche Presidente del Comitato Scientifico di AIGAE – oltre a quella di conservare anche quella di trasmettere messaggi alla popolazione ed ai visitatori e le Guide sono lo strumento principale per farlo. Quello italiano è un territorio straordinario con una connessione fra natura e cultura che è sempre più importante e che aumenta ancora di più la sfida dell’importanza che hanno le Guide per la loro professionalità. Il territorio italiano merita un’attenzione particolare ed ha potenzialità straordinarie”.

L’Italia ha enormi potenzialità e possibilità di crescita. Come l’Aspromonte grazie al grande lavoro dell’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte

Il Parco Nazionale dell’Aspromonte è in una fase veramente di rinascita. Con la gestione attuale sta recuperando spazi importanti – ha affermato Gennai – spazi dalla storia perché è uno dei Parchi storici dell’Italia”.

Ed ecco che punto di forza è l’aggiornamento: la certificazione di qualità delle Guide Ambientali Escursionistiche AIGAE

Aigae con la legge 4 del 2013 ha avviato un processo di formazione per i propri soci e questa formazione è fatta sia per far entrare guide nuove – ha affermato Daniela D’Amico, Presidente della Commissione Formazione di AIGAE- e dunque con corsi professionalizzanti e poi per chi è già guida ci sono dei corsi di aggiornamento. L’aggiornamento per chi è guida AIGAE è obbligatorio e questi corsi che organizziamo su tutto il territorio nazionale, servono a mantenere costantemente attiva la formazione per le guide. Per il futuro ed Aigae in tal senso si sta spendendo molto,stiamo continuando a lavorare per arrivare alla certificazione di qualità. Anche per le Guide avremo la certificazione che farà capire la qualità del lavoro che svolgiamo”.

Il messaggio è chiaro: le guide sono sempre molto di più per l’Italia

E’ arrivato il momento di giocare a carte scoperte. Le Guide non sono più solo le guide con gli scarponi, con un’iconografia classica che conducono in ambiente. Le Guide sono molto di più. E’ arrivato il momento che l’esperienza, la creatività – ha affermato Filippo Camerlenghi, Presidente Nazionale AIGAE – il saper gestire e fare management, venga messo a servizio del turismo sostenibile, turismo natura, turismo dei Parchi. Questo è il nostro messaggio”.

L’ultima settimana di Maggio la Giornata Nazionale delle Guide su tutto il territorio italiano

Saremo per l’Italia intera. L’ultima settimana di Maggio, fino al 2 Giugno, le Guide scenderanno in campo tenendo Le Giornate Nazionali delle Guide Ambientali Escursionistiche. Saranno centinaia di eventi in tutte le regioni italiane – ha continuato Camerlenghi – per far conoscere lo straordinario Patrimonio Ambientale dell’Italia. Tutti potranno parteciparvi. In tanti luoghi non conosciuti ma molto belli. Un grande appuntamento nell’ambito di Camminatura di Legambiente. Saremo insieme per promuovere, valorizzare al massimo l’Italia, il suo Patromonio Ambientale, Naturalistico, Culturale e Sociale”.