Kale: tutte le proprietà benefiche del cavolo riccio

MeteoWeb

Considerato da più fronti un supercibo, tanto da essere una vera e propria mania gastronomica per gli americani, il kale, noto come  cavolo riccio, vanta, in effetti, sorprendenti virtù benefiche.Non è un caso, dunque, che tantissime star salutiste e chef gourmet impieghino abbi ano fatto di questo ortaggio un credo personale.Dal gusto aspro-dolciastro, simile alla verza, il kale è ricco di antiossidanti, betacarotene, vitamina C, falvonoidi e polifenoli, contrastando i raicali liberi, prevenendo la degenerazione maculare dell’occhio, trombosi, aterosclerosi, Alzheimer, diabete ed artrite reumaotide.Cardioprotettivo, antinfiammatorio, antivirale, antidepressivo naturale, essoè ipolocarico, per cui amico del peso forma e ricco di fibre, che donano un senso prolungato di sazietà, favoriscono la motilità intestinale e contrastano la stitichezza. Come consumarlo? Crudo nelle insalate, ripassato in padella, cotto al vapore, il cavolo riccio è estremamente versatile.

Si conserva in frigo per una settimana, all’interno di un sacchetto di carta, mentre per conservarlo più a lungo,è sufficiente bollirlo per 4-5 minuti in acqua leggermente salata, per  poi asciugarlo e metterlo in freezer. Il gambo, fibroso, va eliminato nelle preparazioni che richiedono breve cottura. Potete bollirlo e utilizzarlo come ingrediente per deliziose vellutate o come condimento per la pasta.