Maisy: il San Bernardo protagonista di una storia davvero bizzarra

MeteoWeb

Maisy, 8 anni, è un simpatico San Bernardo, simile, per fattezze, al celebre Bethoven del film. Proprio questo tenerissimo cagnolone è stato il  pr otagonista di una vicenda davvero bizzarra, per fortuna conclusasi positivamente. I suoi padroni hanno temuto, per lui, il peggio, quando una lastra ha evidenziato quella che, in apparenza, sembrava una grossa massa  tumorale. Ma durante l’intervento i veterinari hanno fatto una sconvolgente scoperta. Non si trattava di un cancro, ma di 4 pelouche, ingurgitati da Maisy all’insaputa dei suoi padroni, per fortuna rimossi con un’intricata procedura. Si sa, i cuccioli sono attratti da pelouche ed altri oggetti sparsi per casa. Quindi, come evitare che ingoino quel che non devono? Evitate di offfire loro giocattoli potenzialmente pericolosi, molto piccoli o con parti staccabili; effettuate una sorta di censimentoo degli oggetti di tanto in tanto, verificando che non manchi nulla all’appello nella sua cuccia. Se avete il sospetto che il vostro cagnolone abbia ingerito qualcosa, prestate attenzione a sintomi come vomito, febbre, abbattimento, inappetenza. Se avete la certezza dell’ingestione di qualcosa, non inducete il vomito quando l’oggetto può provocare ofrti traumi (es. chiodo, amo, vetro); può far schuma (saponi o detersivi), in presenza di una già certa occlusione intestinale.

Nel caso di bocconi avvelenati è necessario intervenire, entro 15-30 minuti dall’ingestione, provocabdo il vomito (es. con ac qua e sale in soluzione satura; acqua ossigenata a 10 volumi ecc). Se non ve la sentite, portate il cucciolo dal veterinario per la rimozione endoscopica del corpo estraneo oppure, nel caso in cui quest’ultimo sia facile da espellere, dopo un’accurata radiografia dell’addome, chiedete consiglio al vostro veterinario su come procedere affinchè il corpo estraneo venga espulso in breve tempo (es. olio di vasellina per bocca).