Mistero a Mantova: sparito un centinaio di gatti rossi, “riti esoterici?”

MeteoWeb

A Mantova e nella sua provincia da alcuni mesi si sta verificando uno strano fenomeno legato alla sparizione di gatti,” spiega in una nota l’associazione animalista AIDAA. “La sparizione di gatti per la verità non è un fenomeno cosi remoto in tutta la penisola, ma se fino ad oggi a destare sospetti era la sparizione di gatti neri, a Mantova il fenomeno riguarda invece almeno un centinaio di gatti rossi e bianco-rossi spariti nel nulla nel giro di pochi mesi. L’allarme era stato lanciato da una cittadina a cui era stato rubato il gatto rosso per il quale aveva fatto regolare denuncia alla polizia locale del suo comune che si trova in provincia di Mantova, abbiamo successivamente voluto monitorare la situazione lanciando un appello attraverso i social, e nel giro di dieci giorni sono giunte oltre cento segnalazioni di gatti rossi o bianco e rossi in prevalenza maschi, castrati, scomparsi nel nulla nel giro di pochi mesi, tra l’altro in molti casi le denunce sono state fatte, e quindi non si sono rivenuti gatti uccisi o trovati morti.”

Il fenomeno è abbastanza strano – dice Lorenzo Croce presidente di AIDAA – sulle motivazioni stiamo cercando di capire se in zona ci sia qualche setta esoterica che anziché i gatti neri sacrifica quelli rossi, oppure più semplicemente se qualche personaggio strano li ha rubati per mangiarseli, noi comunque propendiamo per qualche strano rito esoterico“.